SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nel primo incontro convocato nel pomeriggio di martedì 2 agosto dal Sindaco Piunti presso il Comune di San Benedetto del Tronto, per discutere relativamente agli interventi da realizzare nei plessi scolastici “Miscia” e “Manzoni” dell’ISC Nord, in particolare nel polo scolastico di Via Ferri, sono presenti il dirigente scolastico ed una rappresentanza di insegnanti, una rappresentanza del comitato dei genitori, il presidente del comitato di quartiere San Filippo.

I presenti hanno convenuto che l’aspetto prioritario che deve ispirare qualsivoglia decisione, non può prescindere dalla Sicurezza degli studenti. Partendo da questo presupposto la scelta condivisa da tutti i presenti è stata quella di vedere con favore la realizzazione di interventi necessari per garantire i livelli di sicurezza degli studenti attraverso un primo stralcio di opere sugli edifici del polo scolastico.

Tale scelta consentirà il regolare svolgimento delle attività scolastiche ed eviterà i disagi derivanti dallo spostamento degli alunni in altri plessi scolastici sollevando i genitori da improbabili “migrazioni” in altre scuole. A conclusione dell’incontro, molto partecipato, si sono scongiurate anche le preoccupazioni di residenti e commercianti che temevano un generale impoverimento delle zone interessate.

I tecnici presenti Farnush Davarpanah ed Elio Rocco, rispettivamente dirigente del settore “Progettazione e Manutenzione Opere Pubbliche” e direttore del “Servizio Edilizia Scolastica”, hanno informato che tali interventi, per i quali gli uffici si stanno adoperando per accelerare al massimo le procedure in modo da iniziare i lavori tempestivamente, produrranno alcuni piccoli disagi che tuttavia i genitori hanno dichiarato di sopportare in nome della sicurezza degli edifici.

Si è anche affrontata la tematica relativa alla progettualità di un intervento complessivo sull’intero polo scolastico per il quale sono previsti finanziamenti con mutuo a tasso agevolato pari a 3 milioni 450 mila euro con una prima tranche di 2 milioni di euro già inseriti nel bilancio 2017-2018. Sulla fattibilità e tempistica di attivazione di tali interventi l’amministrazione ha aperto un canale con il governo centrale finalizzato ad ottenere la necessaria autorizzazione compatibilmente con i vincoli di finanza pubblica.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 545 volte, 2 oggi)