SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Questo campionato di beach soccer termina senza l’happy end per la Happy Car Samb che dopo cinque anni consecutivi non si qualifica per le finali scudetto. La sconfitta contro Pisa per 2-6 certifica un verdetto che passo dopo passo si è andato sempre più materializzando, fino a concretizzarsi al termine della gara contro i nerazzurri toscani. Pronti-via, Pisa con due tiri mette a segno altrettante reti, mentre tre legni impediscono ai sambenedettesi di rimettersi in partita e alla fine anche il morale ne risente.

Mister Di Lorenzo tenta anche la carta Lucas dopo l’infortunio muscolare, ma il brasiliano è un fantasma e non calcerà mai con la gamba destra, suo piede naturale, frenato dalla paura di una ricaduta. I troppi errori commessi dai rossoblu, oltre a costare l’espulsione del portiere Comello, peseranno eccessivamente sul risultato e solo sullo 0-5 Palma e compagni hanno avuto un sussulto d’orgoglio che ha consentito loro di segnare due reti prima del gol finale di Taiarui che ha chiuso la gara.

«Finisce un ciclo per noi – ha detto l’allenatore Di Lorenzo – e già da dopodomani inizieremo a costruire la Happy Car del futuro. È stato un anno che è finito negativamente, proprio come era cominciato e tanti segnali nel corso della stagione ce l’hanno confermato. La tappa di Viareggio con quattro assenze, gli infortuni di entrambi i brasiliani, l’assenza in questa tappa importante di un leader come Bruno Novo sono solo alcune delle cose che hanno girato male e ovviamente ci abbiamo messo anche molto di nostro, commettendo troppi errori in mezzo al campo. Contro il Pisa non abbiamo avuto la fortuna dalla nostra, vero, con loro che ai primi due tiri hanno segnato due reti e noi colpivamo solo pali e traverse, ma i miei hanno creato parecchio, con il loro portiere che ha fatto più parate del nostro. Poi le solite disattenzioni ci sono costate carissimo».

In tribuna c’era anche il Ct della nazionale Massimo «Condor» Agostini. «Il girone A è stato molto più equilibrato dell’altro e di conseguenza molto più interessante per il pubblico, ma anche in quello meridionale c’erano buone squadre. La Samb non ha mai avuto convocati in azzurro? A me servono giocatori già pronti e con una buona esperienza internazionale. Per lo scudetto vedo una lotta a tre tra Catania, Viareggio e Pisa».

Questa la formazione della Happy Car: Antonio, Errigo, Pastore, Miceli, Di Maio, Lucas, Palma, Perez, Marazza, Addarii, Comello, Galeano. All: Di Lorenzo. Di Addarii e Marazza le due reti dei sambenedettesi. Domattina alle ore 13 si recupera la partita contro Livorno rinviata due settimane fa per il maltempo.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 375 volte, 1 oggi)