ANCONA – E’ stato annunciato il 28 luglio il rinnovo del Protocollo di Intesa siglato a maggio 2014, tra Regione Marche e CONAI, con l’obiettivo di sviluppare ulteriormente la raccolta differenziata – finalizzata all’avvio a riciclo dei rifiuti di imballaggio – sul territorio regionale.

Il Protocollo di Intesa si propone di incrementare i livelli quantitativi e qualitativi della raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio – in acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro – con particolare riferimento alle utenze turistiche, attraverso la realizzazione di apposite campagne di sensibilizzazione rivolte a turisti e operatori e l’implementazione di nuovi sistemi di raccolta. Inoltre, la Regione grazie al supporto di CONAI si occuperà di monitorare i flussi di raccolta e riciclo dei rifiuti di imballaggio – provenienti dalla raccolta differenziata urbana – attraverso analisi merceologiche e analisi sui dati in ingresso e in uscita dagli impianti di trattamento dei rifiuti, con l’obiettivo di migliorare le modalità di intercettazione in Regione.

“Vogliamo garantire l’accessibilità delle informazioni sulla qualità della raccolta differenziata a tutti i cittadini marchigiani, che si impegnano quotidianamente, confermando la proficua collaborazione con il CONAI” spiega l’Assessore all’Ambiente della Regione Marche, Angelo Sciapichetti. “L’esigenza è quella di migliorare non solo la quantità ma soprattutto la qualità della raccolta differenziata al fine di garantire gli obiettivi di riciclo in un’ottica di economia circolare”.

“Con il rinnovo di questo accordo ribadiamo l’impegno di CONAI per promuovere la raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio” dichiara Walter Facciotto, Direttore Generale di CONAI. “Il nostro impegno non si limita soltanto alle aree in ritardo, ma anche a una Regione, come le Marche, che ha raggiunto negli ultimi anni un’elevata percentuale di raccolta differenziata. L’obiettivo è quello di migliorare i livelli quantitativi e qualitativi della raccolta differenziata, che rappresenta lo strumento per avviare a riciclo i rifiuti di imballaggio, con effetti benefici per le comunità locali non solo ambientali ma anche economici e sociali”.

Il rinnovo del Protocollo di Intesa mira inoltre a consolidare gli importanti risultati raggiunti dalla prima sottoscrizione, datata maggio 2014. Nell’ultimo anno, infatti, i livelli quantitativi dei rifiuti di imballaggio conferiti al sistema Conai-Consorzi di Filiera sono cresciuti in Regione del 3,5%, attestandosi a fine 2015 a quota 112.797 tonnellate. In maniera ancora più consistente (+9,5%) sono cresciuti i corrispettivi erogati dal sistema CONAI-Consorzi ai Comuni marchigiani per i maggiori oneri derivanti dalla raccolta differenziata, a segnale di una maggiore qualità dei rifiuti raccolti sul territorio marchigiano.

In totale, nel 2015 sono stati erogati in Regione ben 13,1 milioni di euro di corrispettivi. CONAI affianca da 18 anni le istituzioni locali per lo sviluppo della raccolta differenziata di qualità e del riciclo dei rifiuti di imballaggio di acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro, e rappresenta la garanzia che tutti i rifiuti di imballaggio provenienti dalla raccolta differenziata e conferiti ai Consorzi vengano effettivamente avviati a riciclo.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 93 volte, 1 oggi)