ANCONA – Periodica e crescente collaborazione tra il Gruppo FS Italiane e Protezione Civile delle Marche, formazione specifica, flussi comunicativi efficaci ed esercitazioni congiunte.

Queste, in sintesi, le finalità che sono alla base del rinnovo della convenzione tra Ferrovie dello Stato Italiane e Regione Marche – già siglata nel 2008 – e firmata il 28 luglio ad Ancona da Franco Fiumara, Direttore Centrale Protezione Aziendale del Gruppo FS Italiane e da Cesare Spuri, Direttore del Dipartimento della Protezione Civile della Regione Marche. La sinergia tra la Protezione Civile della Regione Marche e il Gruppo FS si è sempre più rafforzata verso una efficace collaborazione nella gestione delle criticità. Il rinnovo dell’accordo di oggi si inserisce nel quadro più ampio della convenzione tra il Gruppo FS Italiane ed il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile, firmata nel 2008 e rinnovata nel 2013.

L’accordo nazionale e quelli territoriali, oltre a dettare le linee guida per le attività di previsione, prevenzione dei rischi e gestione delle emergenze in ambito ferroviario, definiscono le modalità per la reciproca collaborazione in caso di calamità naturali e spostamento di grandi masse di persone. Dal 2008 la collaborazione si è tradotta operativamente:

nella gestione di eventi calamitosi e criticità che hanno interessato l’area ferroviaria, con la conseguente assistenza ai passeggeri coinvolti negli eventi;

nello spostamento di grandi masse in occasione della Conferenza Eucaristica Nazionale del settembre 2011; • nella gestione dell’emergenza neve 2012 che ha interessato in particolare la provincia di Pesaro Urbino;

nelle attività esercitative di protezione civile in ambiente ferroviario (galleria “Cattolica” – 2014, Pesaro “Mare in Burrasca” – 2015, galleria “Vallemiano” – 2015, galleria “Bura” – 2016);

nell’attività di formazione teorico-pratica rivolta a 470 volontari di protezione civile della Regione Marche sui rischi specifici ferroviari e sui processi di gestione, coordinamento e assistenza dei viaggiatori attivati in caso di criticità/emergenze.

Il Gruppo FS ha inoltre contribuito alla Pianificazione Regionale relativa al “Programma nazionale di soccorso per il rischio sismico” e alla stipula del “Protocollo d’intesa tra la Regione Marche e RFI per la gestione degli interventi di emergenza sanitaria in ambito ferroviario”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 76 volte, 1 oggi)