SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Riportiamo e pubblichiamo un comunicato di Noi Samb inviato agli organi di stampa.

All’inizio della scorsa stagione l’Associazione NoiSamb propose alla società rossoblu un progetto di collaborazione denominato CRT. Il Centro di Relazione con i Tifosi si proponeva obiettivi importanti: facilitare il dialogo tra società, tifosi e addetti all’ordine pubblico; responsabilizzare il pubblico in casa e in trasferta rendendolo parte in causa nelle riunioni d’ordine pubblico; prepararsi, infine, al ritorno nel professionismo, dove tali mansioni sono obbligatorie.

Fin dall’inizio tale progetto ha incontrato la piena disponibilità di tutte le parti in causa, permettendo al CRT di dare i suoi frutti, tra cui la riduzione dei divieti di trasferta e una netta diminuzione di multe economiche a danno della società.

Con la conquista della Lega Pro il progetto CRT può con gioia “passare il testimone” allo SLO, figura obbligatoria nel professionismo. Auguriamo dunque un grande in bocca al lupo al dott. Simone Vannini, Delegato alla Sicurezza, e al Supporter Liaison Officer Pietro Bassi.

Infine, l’Associazione NoiSamb ringrazia tutte le parti in causa che hanno permesse il successo del progetto CRT: i “nostri” Giacomo Traini e Michele Palmiero, i rappresentanti della società Daniele Diomede e Simone Perotti, l’avvocato Andrea Gianni, il segretario Gianfranco Palma, il Commissario di Polizia Massimo Mellozzi e soprattutto i ragazzi della Curva Nord Massimo Cioffi.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.030 volte, 1 oggi)