CUPRA MARITTIMA – Piena soddisfazione per l’assessore Maddalena Marchetti al termine dei lavori per l’ammodernamento del Depuratore comunale, che nella stagione estiva sostiene un quantitativo di reflui raddoppiato rispetto a quella invernale: “In origine la ATO Marche previde un ampliamento dell’impianto e un ammodernamento della struttura, in modo tale da convogliare le reti di Massignano, Marina e Campofilone. L’amministrazione cuprense ha intrapreso una dura battaglia politica affinché si evitasse questa soluzione, ritenuta deleteria per il turismo del proprio paese. L’idea era di scongiurare l’eventualità di trasformare Cupra, seppur con un depuratore efficiente, il polo fognario’ dei comuni confinanti”.

Il progetto originario è stato perciò rimodulato, puntando su un ammodernamento delle strutture e macchinari esistenti. Il comune ha preferito agire sul potenziamento di alcuni processi della filiera, tramite interventi di adeguamento funzionale dell’impianto, consistenti in un’opera di manutenzione straordinaria.

Realizzato poi un nuovo collettore d’ingresso al depuratore in via Taffetani, allo scopo di evitare quegli allagamenti che hanno coinvolto negli scorsi anni le zone interessate.

Infine le spese per i lavori di riasfaltatura del tratto in questione sono stati sostenuti dal CIIP.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 192 volte, 1 oggi)