ASCOLI PICENO- Sono stati giorni intensi per i carabinieri di Ascoli Piceno che tra giovedì e sabato hanno effettuato una serie di controlli sul territorio di pertinenza in provincia di Ascoli.

Le risultanze degli accertamenti delle forze dell’ordine hanno portato a tre arresti. C.S.I, 49enne di nazionalità cubana, non nuovo a episodi criminosi, è stato sorpreso in flagranza del reato di furto di benzina da alcuni veicoli industriali nei pressi della Strada della Bonifica, al momento del controllo aveva già sottratto 50 litri di carburante.

G.G. è stato tratto in arresto e nei suoi confronti è stata chiesta e ottenuta l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, il 52enne ascolano si era reso protagonista di diversi furti ed era stato trovato in possesso di autovettura risultata poi rubata.

C.F. , 41enne di Ascoli Piceno ma residente in Castel di Lama, è stato infine tratto in arresto in sostituzione della misura di sicurezza della libertà vigilata, poiché negli ultimi 6 mesi si era reso protagonista di alcuni atti antisociali e delinquenziali quali il danneggiamento di alcune statue all’interno di una chiesa nonché un furto di indumenti di vestiario da un grande spaccio aziendale.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 635 volte, 1 oggi)