TORTORETO – Anche nel Teramano sono scattati i controlli per contrastare l’abusivismo commerciale nella giornata dell 23 luglio. E’ finita con la denuncia alla Procura di Teramo la mattinata di un cittadino ivoriano dedito al commercio abusivo sulla spiaggia di Tortoreto.

Come ormai con cadenza settimanale, sono stati attuati servizi coordinati contro l’abusivismo commerciale su tutta la costa della provincia di Teramo da unità della Polizia di Stato, Carabinieri, Guardie di Finanza, dell’Ufficio Circondariale Marittimo e Agenti delle Polizie Municipali.

Alla stazione di Tortoreto, il servizio  della Questura, coadiuvato da pattuglie del Reparto  Prevenzione Crimine di Pescara ha intercettato due cittadini della Costa D’Avorio che provenivano da Montesilvano con vari oggetti da vendere sulla spiaggia.

Uno di questi ha cercato di darsi alla fuga e, una volta rincorso e bloccato, ha iniziato a colpire ripetutamente i poliziotti.

Violenza e resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità: questi i reati che hanno portato alla denuncia dell’uomo.

Il vario materiale sequestrato, tipico dei venditori abusivi estivi, è stato sequestrato e verrà distrutto.

Anche in altre cittadine della costa i servizi anti abusivismo coordinati odierni hanno portato a  risultati particolarmente positivi per la lotta all’illegalità.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 676 volte, 1 oggi)