SAN BENEDETTO DEL TRONTO- La data da segnare per il prossimo Consiglio Comunale è quella di sabato 30 luglio alle 9 del mattino, come anticipato dal sindaco Piunti che qualche settimana fa aveva dichiarato la volontà di abolire le riunioni d’assise serali.

E senza il favore del buio, forse le facce e gli animi saranno maggiormente scrutabili, anche e soprattutto dopo il ricorso al Tar del Pd  e delle liste collegate, con chi ricorre che garantisce l’assoluta assenza malizia e voglia di disturbare l’amministrazione ma con la maggioranza in emiciclo che, siamo pronti a scommetterci, sarà poco propensa a vederla così.

L’ordine del giorno allora. Sabato mattina gli argomenti più succosi saranno principalmente due: la proposta di modifica dei cosiddetti “Pruacs”(Programmi di riqualificazione urbana a canone sostenibile) e alcune ratifiche di variazioni al bilancio. In più verranno designati i rappresentanti del Comune presso il Consiglio Generale Piceno del Consid (Consorzio per l’industrializzazione delle valli del Tronto, dell’Aso e del Tesino) e la nomina della commissione che provvederà a formare l’elenco dei giudici popolari (ex l.287 del 1951).

La sessione d’emiciclo sarà anticipata lunedì dalla riunione dei capigruppo mentre in settimana si completerà anche l’agenda dell’amministrazione con la riunione di giunta martedì alle 18.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 469 volte, 1 oggi)