SAN BENEDETTO DEL TRONTO- La Samb è nel suo ritiro di Cascia ormai da più di due giorni per preparare la prossima, lunga, stagione di Lega Pro.

Il lavoro, riportano le “cronache umbre”, è stato già da subito impegnativo per i soldati di Ottavio Palladini che nella giornata di ieri hanno effettuato una doppia seduta: ripristino di forza, percorso aerobico ed esercizi con la palla in mattinata e nel pomeriggio ancora allenamenti col pallone assieme a lezioni di tattica concluse con una partitella in “famiglia”, fanno sapere dalla società. E anche oggi Palladini non ha risparmiato i suoi che stamani hanno effettuato il test di “Gacon”, un prova incrementale ad esaurimento ed intermittente con l’obiettivo di verificare l’adattamento e l’evoluzione aerobica massimale, seguito da esercizi con la palla. Nel pomeriggio invece, ancora palla e tattica e partitella finale.

Sul mercato intanto, la società si “prepara” in parallelo alla squadra e sembra fortemente interessata all’esterno classe 1992 Leonardo Mancuso, la scorsa stagione in Calabria al Catanzaro dove ha giocato molto ma segnato non altrettanto, 34 le presenze per lui, di cui 29 da titolare, condite da 2 gol. E mentre davanti qualche innesto ancora c’è da fare (si aspetta ancora la fumata bianca decisiva per Gyasi), dietro si allungano i tempi per Moro Alhassan, dato per fatto settimane fa ma ancora non ufficializzato dai rossoblu.

Insomma il fermento domina sia il campo che “radiomercato” ma in questi casi, nonostante la smania, non si può che aspettare.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 854 volte, 1 oggi)