ANCONA – Il 19 luglio in Regione l’assessore ai Trasporti Angelo Sciapichetti ha tenuto una conferenza stampa per presentare i criteri informatori del Contratto per i servizi ferroviari regionali dal primo gennaio 2015 al 31 dicembre 2023. Si tratta di un atto molto importante, con diversi aspetti nuovi e d’interesse per il trasporto pubblico locale, che prevede un impegno finanziario a carico del bilancio regionale di 126,5 milioni di euro nel periodo 2015 – 2018.

“Ringrazio – ha detto Sciapichetti – gli uffici regionali per il lavoro svolto, che al termine di una lunga trattativa con Trenitalia, ha portato a un accordo che permette di migliorare la qualità e il comfort del servizio ferroviario lungo le tratte regionali. Quando ci siamo insediati abbiamo trovato una situazione complessa, in regime di proroga. Ora grazie a questo contratto si fanno passi avanti nel trasporto regionale su ferro. Durante la vigenza del nuovo accordo, che avrà una durata di 9 anni, viene previsto un investimento da parte di Trenitalia di 26,4 milioni di euro e di 10 milioni da parte della Regione, che permetteranno l’acquisto di sei nuovi treni. Almeno uno di questi entrerà in servizio subito. Aumentano inoltre i Km/treno, passando da 4,068 a 4,134 milioni, interessando soprattutto la linea Civitanova – Fabriano. Questa, dopo sei anni, non verrà più interrotta durante il mese di agosto. Altro aspetto di notevole interesse è la riduzione del costo per la Regione, che passa da 42,5 milioni l’anno, a 41,25. Siamo forse l’unica Regione che ha spuntato da Trenitalia una riduzione del costo. Viene inoltre previsto il trasporto gratuito, che prima era a carico della Regione, delle biciclette al seguito dei passeggeri e viene previsto il trasporto gratuito alle forze dell’ordine in divisa. Oltre a ciò, lavoriamo assieme a Trenitalia a pacchetti di linee dirette che permettano di evitare cambi e riducano i tempi di percorrenza. Come la sperimentazione, molto gradita dagli utenti, del collegamento diretto Ancona Macerata in un’ora, con tempi competitivi rispetto all’automobile e un positivo impatto su ambiente e traffico. Auspichiamo che la chiusura di questa fase, comporti un maggior potere contrattuale nel confronto che portiamo avanti senza tregua con Trenitalia sulle linee extraregionali, a partire dalla Falconara – Roma. In questo senso già nei prossimi giorni sarò impegnato a Roma assieme al direttore Marche di Trenitalia, Del Rosso”.

La Giunta regionale ha anche adottato decisioni inerenti il trasporto su gomma. “Abbiamo – commenta Sciapichetti – approvato e lanciato l’avviso pre informativo di gara previsto dalle norme europee per l’emanazione del bando vero e proprio, che riguarderà tutto il trasporto su gomma del territorio regionale e verrà pubblicato, come previsto dalla legge, un anno dopo la pre informativa”.

La Regione sta lavorando, inoltre, a un altro accordo, questa volta con Rfi, per la parte infrastrutturale riguardante le tratte regionali del trasporto su ferro, la cui approvazione è prevista entro l’anno. Complessivamente, nel 2015, hanno viaggiato sulle linee regionali oltre 8,8 milioni di passeggeri, su di quattro treni “Jazz”, otto “Swing”, quattro “Minuetto” e 45 locomotive “E464”, per un totale di 240 vetture.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 362 volte, 1 oggi)