SAN BENEDETTO DEL TRONTO- La notte bianca non si farà. O almeno non con il contributo economico del comune di San Benedetto. Questo, riassumendo, può essere considerato il pensiero dell’esecutivo al termine della riunione di Giunta odierna.

L’assessore con delega al commercio Filippo Olivieri, raggiunto da Riviera Oggi al termine della riunione esecutiva dell’ora di pranzo, ha messo la parola fine alla questione dopo le voci susseguitesi in città negli scorsi giorni. La riunione della tarda mattinata di martedì ha sostanzialmente sancito che i 20mila euro di contributo richiesto dalle associazioni dei commercianti erano troppi. “Il bilancio non ce lo consente” spiega serenamente Olivieri “ho avuto modo di incontrare le associazioni insieme ai consiglieri delegati Pierfrancesco Troli e Giacomo Massimiani e il budget da loro proposto, di 36mila euro, è insostenibile per le casse comunali per la parte (20mila euro) che avremmo dovuto patrocinare”.

Di concerto col sindaco quindi la Giunta ha sostanzialmente deciso che per quest’anno la “nottata dello shopping” non avrà luogo. Olivieri però promette un “grande evento di portata nazionale l’anno prossimo” e, in un certo senso, non chiude definitivamente neanche per quest’anno l’idea dei negozi aperti: “Se i commercianti dovessero trovare i fondi per un loro evento noi il patrocinio gratuito lo concederemmo senza problemi”. Poi l’idea: “Proporremo ai negozianti di stare aperti questo week-end, in concomitanza con il San Beach Street Food Festival, che avrà luogo in centro, in Viale Buozzi, il 22, 23 e 24 luglio”.

Insomma forse la parola fine sulla questione non è stata ancora scritta. Gli appassionati della tradizionale notte rimarranno quindi sintonizzati.

 

 

 

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.902 volte, 1 oggi)