SAN BENEDETTO DEL TRONTO – A poco meno di due anni dalla sua prima finale, stasera Federico Gaio avrà l’occasione di centrare la prima affermazione a livello Challenger. L’ultimo italiano a vincere la San Benedetto Tennis Cup è stato Gianluca Naso, che trionfò al Maggioni nell’edizione del 2012. Questo pomeriggio il 24enne di Faenza si è imposto in tre set in semifinale sul belga De Greef, col punteggio di 75 16 62.

Nel primo set ha regnato l’equilibrio, con entrambi i protagonisti che hanno tenuto abbastanza agevolmente i propri turni di battuta fino all’undicesimo game. Poi un errore non forzato di De Greef e un paio di vincenti di Gaio hanno dato il break all’azzurro che dopo il cambio campo ha portato a casa il parziale. Alla ripresa l’allievo di Olivier Rochus prova a dare una scossa alla partita e, complice un calo dell’azzurro, in pochi minuti con 2 break scava un divario incolmabile. Tutto rimandato al terzo set. E qui inizia il Gaio show, il servizio torna a essere incisivo come nella prima frazione, a colpi di vincenti demolisce De Greef, gli toglie fiducia, e conquista la meritata finale.

Stasera alle 21 si troverà di fronte il talentuoso francese Constant Lestienne, il giustiziere ieri sera di Gianluigi Quinzi. Nella seconda semifinale il transalpino ha sconfitto 61 46 61 Kevin Krawietz.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 224 volte, 1 oggi)