ASCOLI PICENO – Si è costituita nella mattinata del 15 luglio a Palazzo San Filippo in Ascoli una speciale task-force per prevenire le frodi finanziarie soprattutto verso gli anziani e i meno informati. Un’alleanza tra Prefettura, banche e forze dell’ordine per prevenire le truffe finanziarie e dare una mano soprattutto agli anziani e a coloro che hanno una minor preparazione nel settore.

E’ questo l’obiettivo dello speciale comitato di coordinamento che un protocollo d’intesa nazionale, siglato dal Ministro dell’Interno e dal Presidente dell’ A.B.I., ha previsto venga istituito in ogni Prefettura.

La prima odierna riunione del neocostituito Comitato, presieduto e coordinato dal Prefetto Rita Stentella, si è svolta in un clima di grande disponibilità e di impegno a collaborare per delineare una serie di iniziative di grande rilevanza sociale per il territorio provinciale. Ai lavori hanno partecipato il Dr. Arnaldo Sabbatini, Segretario della Commissione regionale A.B.I.  e i rappresentanti provinciali delle Forze di Polizia.

Le attività del Comitato, che saranno di carattere sia formativo che informativo, riguarderanno, in particolare: precauzioni specifiche da adottare quando si preleva contante o si fanno operazioni allo sportello; suggerimenti e piccoli accorgimenti per usare in tutta sicurezza internet mobile banking e sportelli automatici, numeri utili e comportamenti da adottare in caso di frode, furto o smarrimento delle carte di pagamento. Inoltre, il comitato monitorerà il fenomeno delle truffe, che per la sua natura è molto mutevole, in modo da intercettare precocemente le forme nuove prima che possano tradursi in fattori di rischio, tenendo così aggiornato il circuito informativo a favore della cittadinanza.

Il comitato, in relazione alle questioni trattate nelle singole riunioni, sarà aperto anche alla partecipazione di altri soggetti; rappresentanti delle associazione dei consumatori, esponenti istituzionali competenti in materia di politiche sociali e appartenenti alle istituzioni scolastiche.

Nella riunione sono state tracciate le linee guida di azione del Comitato: tra le iniziative programmate si prevede la creazione di una sezione sul sito Internet della Prefettura nel quale far confluire tutti i consigli utili ai fini della prevenzione delle truffe in danno soprattutto dei soggetti a bassa educazione finanziaria, la realizzazione di un “vademecum” contenente i medesimi consigli pratici da distribuire alla popolazione ed, infine, la programmazione di mirati incontri con la cittadinanza tenuti da rappresentanti delle Forze di Polizia, dell’ABI e della stessa Prefettura.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 203 volte, 1 oggi)