SAN BENEDETTO DEL TRONTO – È stata presentata nell’aula consiliare del comune di San Benedetto la seconda tappa del girone A del campionato di beach soccer di serie A 2016 organizzata dal dipartimento beach soccer della Lega Nazionale Dilettanti con la collaborazione della Happy Car Samb beach soccer e dell’amministrazione comunale di San Benedetto. Per la città si tratta dell’undicesima volta che ospita una manifestazione di questo appassionante sport estivo del quale ha già visto tutte le tipologie di eventi nazionali e qualcuno internazionale come la tappa per la qualificazione degli Europei con Eric Cantona ct della Francia e la Euro Winners Cup.

“Per San Benedetto è un piacere ospitare questo tipo di eventi, visto che è una città di mare, di spiaggia e di sport e il beach soccer racchiude tutti questi elementi insieme – ha detto l’assessore allo sport Pierluigi Tassotti – siamo felici per la considerazione nella quale la Lega nazionale dilettanti ci tiene. Ringrazio il nostro ufficio sport e il suo direttore Alessandro Amadio per il lavoro costante svolto e investiremo maggiori risorse in questo settore per essere sempre più competitivi e ospitare eventi sempre più importanti. È importante anche la sinergia con la Samb beach soccer del presidente Ciferni che ci aiuta a crescere e ad aumentare il benessere della città”.

Importanti sono state le parole del presidente del dipartimento beach soccer della Lnd, Maurizio MInetti. “La società di San Benedetto è tra le principali di questo sport per un semplice fatto: investe sul settore giovanile con dei camp per ragazzi molto partecipati. Questa città ben si presta a queste attività perché qui la vita è un’altra cosa e sta lavorando seriamente per il futuro del beach soccer. Inoltre abbiamo apprezzato molto la disponibilità per ospitare la terza tappa”.

Gli ha fatto eco il presidente rossoblu Roberto Ciferni. “Ringrazio il presidente Minetti e ci auguriamo che presto potremo tenere in piedi la beach arena per tutto l’anno, sarebbe importante anche per il settore giovanile. Il nostro obiettivo è restare sempre nel gruppo delle migliori squadre perché poi tra vincere e perdere spesso c’è solo una cunetta di sabbia e la sconfitta nella finale di Coppa Italia del mese scorso (dove a un minuto dalla fine del supplementare  eravamo in vantaggio) ce lo sta a ricordare. Grazie anche alla Happy Car che ci dona tranquillità economica”.

La Happy Car Samb beach soccer giocherà la sua prima partita di questa tappa alle ore 18 di oggi contro il Livorno per poi tornare in campo domani contro la Lazio e domenica contro i campioni d’Europa del Viareggio, sempre alle ore 18. L’ingresso alla beach arena è gratuito e le gare avranno inizio tutti i giorni alle ore 14.15. Tra i nuovi partner dei rossoblu (oltre agli sponsor storici come Papillon, Meridiana e Rossetti Costruzioni) c’è La Campofilone, che con un tipo di pasta particolarmente adatta agli sportivi, ha rivoluzionato la dieta dei calciatori sambenedettesi.

“Happy Car è un’azienda radicata sul territorio – ha dichiarato il direttore del marketing Bernardo Carfagna – e siamo orgogliosi che attraverso questa sponsorizzazione, che dura ormai da tre anni, abbia raggiunto una visibilità nazionale di tutto rispetto. Una visibilità che di riflesso investe anche la nostra città, creando benessere e ritorno economico e di immagine”.

Un concetto ribadito dalla dirigente del settore cultura, sport e turismo Catia Talamonti. «Incentivare lo sport è strategico per l’amministrazione comunale – ha dichiarato – e penso che sia una linea da incentivare anche in futuro. Siamo contenti di collaborare con la Lega nazionale dilettanti, visto il notevole ritorno di immagine per la città. Ringrazio il direttore dell’ufficio sport Amadio che ha avuto il merito di seguire questa collaborazione fin dal suo inizio”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 493 volte, 1 oggi)