SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La S.S. Sambenedettese comunica l’ingaggio dell’attaccante romano ’85 Giordano Fioretti. La punta ex Maceratese, alta 1,83 m per 74 kg, ha disputato i campionati dilettantistici con le maglie rispettivamente di Astrea, Rieti, Albalonga, Bassano Romano, Marta Calcio e quelli professionistici di Terza Serie con Figline, Gavorrano, Catanzaro, Spal e Maceratese, totalizzando 260 presenze e ben 162 reti.

“La mia sensazione, dopo la firma con la Sambenedettese, è di aver fatto la scelta giusta. Dalle parole del Presidente Fedeli ho capito subito che è una società seria, che ha voglia di far bene e questo mi ha permesso di prendere la decisione nella giornata di oggi senza andare avanti nella trattativa, non ce n’era motivo. Per questo volevo ringraziare il Presidente Fedeli in primis, perchè mi ha fatto sentire importare quest’oggi e credo che queste cose siano fondamentali per un giocatore e soprattutto sono molto contento perchè San Benedetto reputo sia una delle migliori piazze della Lega Pro che non ha nulla da invidiare nemmeno in Serie B”.

Queste le prime parole in rossoblù del neo-attaccante laziale, proveniente da un ottimo campionato con la maglia biancorossa della Maceratese: “Ho una bella media gol, in 8 anni di professionismo ho realizzato 97 centri, una media importante per un attaccante. Arrivo a San Benedetto dopo una bell’annata a Macerata dove purtroppo sono stato fermo 2 mesi per infortunio, altrimenti il bottino sarebbe stato maggiore dei 10 gol effettivi. Credo di aver fatto un bel campionato e spero di tagliare e superare il traguardo dei 100 gol tra i pro che per me sarebbe fantastico. Sono un attaccante a cui piace sacrificarsi per la squadra, ma soprattutto far gol; è quella, infatti, la mia caratteristica principale. Lo cercherò ogni domenica perchè vivo per quello”.

Fioretti si augura un campionato al meglio delle prospettive: “L’importante è che con tutti ci sia un’unità di intenti per far delle belle cose e credo che con una piazza del genere ci possiamo anche divertire. Ai tifosi dico di sostenerci e sono certo che lo faranno perchè sono caldi e passionali. Promesse non se ne fanno, però di certo suderemo per la maglia e daremo il 100% di ognuno di noi. Le partite si possono vincere o perdere, ma quello che non dovrà mancare sarà l’impegno. Questo possiamo prometterlo”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 970 volte, 1 oggi)