SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il primo azzurro a qualificarsi per i quarti di finale della San Benedetto Tennis Cup (50mila dollari + ospitalità) è Federico Gaio. Il faentino ha approfittato del ritiro di Alessandro Giannessi, prima testa di serie del torneo, nel corso del settimo gioco del secondo set. Al momento dello stop Giannessi era indietro 3-4 nel secondo set, ma aveva vinto 7-6 il primo, al termine di un parziale ricco di vincenti e colpi spettacolari da parte di entrambi.

Nei quarti di finale ci sarà anche un francese. Constant Lestienne ha, infatti, sconfitto 67 75 63 il russo Nedelko in 2 ore e 20 di partita, recuperando un set di svantaggio e venendo fuori da una situazione delicata nel secondo.

L’ennesimo derby azzurro dell’ATP challenger di San Benedetto va in archivio con la vittoria di Gianluigi Quinzi, che ha sconfitto nettamente Salvatore Caruso. A differenza del match di ieri contro il lucky loser Casanova, stasera GQ è entrato in campo molto concentrato e sicuro del piano di gioco per mettere in difficoltà Caruso. Una prima solida e con percentuali sopra il 60%, e un diritto a uncino per spingere fuori campo il siciliano sono state le chiavi della vittoria di Quinzi che si è imposto 63 62 in 83 minuti. Venerdì giocherà contro il francese Lestienne.

L’ultimo incontro di giornata ha visto protagonisti Gianluca Mager e lo spagnolo Lopez Perez. Ha vinto l’azzurro 75 67 76 dopo circa tre ore di gioco, al termine di una partita ricca di spunti tecnici che ha divertito le quasi mille persone presenti sulle tribune del Maggioni. Il prossimo avversario di Mager sarà il faentino Federico Gaio.

Il programma di domani inizierà alle 16.30 su due campi. Il primo match sul Centrale vedrà sfidarsi Napolitano e Rola, poi Popko contro De Greef. Non prima delle 21.30, infine, Eremin affronterà il serbo Djere proveniente dalle qualificazioni e protagonista martedì sera di un’incredibile rimonta sul tedesco Beck.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 421 volte, 1 oggi)