TEHERAN – Seconda giornata di permanenza a Teheran del Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli e della delegazione di imprenditori che lo accompagnano, con in testa il Presidente di Confindustria Marche Bruno Bucciarelli, i rappresentanti delle Camere di Commercio di Ancona e Ascoli Piceno ed il Rettore eletto della Università di Macerata prof. Adornato ed il pro rettore di Camerino prof. Pettinari.

Il primo incontro della giornata si è tenuto presso la sede principale del Ministero dell’Industria, delle Miniere e del Commercio. Ad attendere il Presidente Ceriscioli il vice Ministro Afkhami ed i suoi più stretti collaboratori.

“Abbiamo assicurato al Ministero iraniano – ha commentato il Presidente Ceriscioli – la massima disponibilità per trasferire alle loro aziende (poco più di 100 mila in tutto il Paese) la nostra esperienza e le nostre conoscenze di settore, con un affiancamento progettuale, che potrà essere di medio e lungo periodo, e che veda protagonisti le imprese, le Università, i centri tecnologici. In cambio le nostre aziende potranno sfruttare le molte opportunità offerte da una situazione del genere e acquisire nuove fette di mercato”. Ricordiamo che l’Iran conta una popolazione di circa 80 milioni di abitanti e che l’intera area – mercato di influenza che comprende anche i Paesi limitrofi – ne registra oltre 350 milioni.

“L’incontro ha posto le basi anche per futuri programmi congiunti di attività – ha soggiunto il Presidente Confindustriale Bucciarelli – incentrati sull’intensificazione degli scambi commerciali e sulla cooperazione economica”. La giornata del Presidente Ceriscioli è proseguita poi presso la sede del Governatorato della Regione di Teheran, la regione più importante dal punto di vista economico e demografico. “Ho constatato – ha aggiunto Ceriscioli – il forte interesse per l’Italia e i prodotti italiani, specie per quelli manifatturieri e di fascia alta e la volontà di costruire collaborazioni di reciproco interesse, anche nell’ambito della ricerca, degli studi universitari, della cultura e del turismo.

Questo interesse è talmente forte che il Governatore ha deciso di modificare il programma della sua prossima visita in Europa, prevista in Austria e Portogallo nel prossimo autunno, con inserimento di una tappa nelle Marche”. Nel corso della mattina sono proseguiti gli incontri BtoB degli imprenditori con gli operatori economici iraniani e nel primo pomeriggio la delegazione si è trasferito al nord dell’Iran, nella regione del Mozandaran, a Babolsar sulle rive del Mar Caspio, per avviare la seconda parte della missione, quella della cooperazione con questa regione con la quale si muoveranno i primi atti concreti di partenariato.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 187 volte, 1 oggi)