SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Pubblichiamo i video inerenti al Consiglio Comunale svoltosi nel pomeriggio del 9 luglio. Il primo del sindaco Pasqualino Piunti. (CLICCA QUI PER IL RESOCONTO SCRITTO)

Nelle immagini presenti il giuramento del primo cittadino, l’elezione di Paolo Gabrielli come presidente del consiglio e gli interventi di Paolo Perazzoli e Giorgio De Vecchis e Domenico Pellei

Pasqualino Piunti, introdotto da Antimo Di Francesco, in qualità di Consigliere Anziano, giura fedeltà alla Costituzione italiana. Rivolge poi un saluto ai consiglieri e in particolare ai cittadini accorsi: “Spero che una tale affluenza sia di buon auspicio per una legislatura fondata sulla collaborazione e sulla sintonia. L’arma giusta è l’atteggiamento propositivo che dovranno assumere i consiglieri, l’esecutivo e i cittadini”

Bruno Gabrielli è il nuovo presidente del Consiglio Comunale: “Ringrazio chi mi ha dato fiducia, ma anche i consiglieri che si sono astenuti, leggendo nella loro decisione un’apertura di fiducia, che di certò non farò cadere nel nulla. La mia sarà una presidenza che mira all’imparzialità, garantirò ad ogni consigliere quelle prerogative che la legge gli attribuisce. Io stesso non sarò super partes, ma primus inter partes”

Dopo 24 anni Paolo Perazzoli siede nella sezione dell’emiciclo riservata alla minoranza. Rivolge un augurio al sindaco ma non si lascia sfuggire l’occasione di lanciare altre frecciatine ai suoi alleati: “La volontà di eleggere Piunti è indiscutibile, e gli auguro sinceramente di svolgere un buon lavoro. E’ innegabile al contempo che la sua vittoria sia in parte merito nostro, ciò che però ci preme è osservare i problemi che attanagliano questa città e risolverli alla svelta. Noi faremo il nostro compito, senza abbandonare l’indirizzo politico”.

 

Interviene l’ex candidato sindaco Giorgio De Vecchis, discostandosi dalle parole di Perazzoli: “La scelta di Piunti sindaco è una netta presa di posizione della cittadinanza, che chiede un cambiamento netto. La richiesta della gente è quella di abbandonare il clientelismo e i partitismi, e di pensare ai problemi della città tutti insieme.”

Discorso finale di Pasqualino Piunti

Interviene uno dei promotori del recente ricorso al TAR relativo al premio di maggioranza, Domenico Pellei: “la nostra scelta non è un atto di ostracismo nè un ostacolo all’amministrazione, è piuttosto un dovere di chiarezza nei confronti dei cittadini che hanno mostrato le proprie preferenze, e di quei consiglieri che hanno raccolto oltre 15.500 preferenze. Ci chiediamo se ci sia stato il rispetto della democrazia e certezza del diritto.”

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.225 volte, 1 oggi)