Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa della Lista 63074, che ha corso alle scorse elezioni in appoggio al candidato sindaco Giorgio De Vecchis, raccogliendo il 3,86% di preferenze:

“L’ufficializzazione della giunta non ha riservato sorpresa alcuna, confermando tutti i nostri peggiori timori: gli assessori (e il sindaco) portano tutti i nomi di quelle persone che per dieci anni si sono dimostrate incapaci di fare opposizione allo strapotere del centrosinistra e oggi hanno l’ardire di presentarsi come amministratori validi e credibili.

C’è chi, pur di prolungare la propria stagione elettorale, ha saputo riciclarsi da candidato sindaco e consigliere comunale di Grottammare (dove nessuno ne ricorda l’attività in aula, se non per l’astensione nel voto sull’incandidabilità del presidente del consiglio con la quale, in apertura di mandato, ebbe a declinare in maniera quanto meno bizzarra il significato di “opposizione”) prima in assessore provinciale al turismo (senza muovere un dito per la Riviera delle Palme) e poi in assessore di San Benedetto del Tronto. Ma c’è anche chi in due anni non è ancora riuscito a far conoscere alla cittadinanza la relazione della commissione stadio che ha presieduto e si presenta oggi come assessore allo sport. Oppure chi si è assicurato il posto da consigliere dimettendosi da coordinatore del proprio partito per costituire una lista civica con cui candidarsi senza concorrenti scomodi. Chi con cinque anni di consiliatura alle spalle è ricordata solo per un’interrogazione sui lecci di via Olindo Pasqualetti e chi è ancora meno conosciuta in città, avendo collezionato solo 73 preferenze. 
Una giunta degna di un sindaco, la cui caricatura è tutta nel nome: un diminutivo.”
Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.275 volte, 1 oggi)