ANCONA – Riportiamo un comunicato diramato dalla Regione Marche sul loro sito.

La Giunta regionale, ad iniziativa dell’assessore alla Protezione civile Angelo Sciapichetti, ha approvato due schemi di accordo con il Corpo forestale dello Stato, per attività connesse alla prevenzione e lotta agli incendi, nonché di protezione civile. “In particolare – osserva Sciapichetti – sottoscriviamo un nuovo protocollo d’intesa per l’uso dell’elicottero del Corpo e un accordo di programma specifico per la campagna anti incendi boschivi 2016. Per l’attuazione del primo stanziamo 136 mila euro, per il secondo 115 mila. Le Regioni in base alla legge 353 del 2000 hanno competenze in materia di contrasto agli incendi boschivi.

La legge prevede la possibilità da parte delle stesse di avvalersi del Corpo forestale dello Stato e del Corpo nazionale dei vigili del fuoco. In relazione a tali competenze, la Regione ha adottato un proprio Piano per la programmazione delle attività di previsione, prevenzione e lotta agli incendi boschivi, individuando il periodo di massima allerta tra il primo luglio e il 15 settembre di ogni anno. Le linee guida dell’accordo con il Corpo forestale dello Stato prevedono interventi sia con mezzi aerei che terrestri. Dal 2010 la Regione ha ampliato la collaborazione con il Corpo Forestale, prevedendo la messa a disposizione di un elicottero sia per la campagna di prevenzione incendi sia per altre esigenze di protezione civile, come la ricerca dispersi, il sorvolo in occasione di alluvioni o per emergenze legate al problema valanghe”.

Relativamente all’uso dell’elicottero, che avrà base all’aeroporto Raffaello Sanzio di Falconara Marittima, la campagna antincendio boschivo 2016 parte il primo luglio e termina il 15 settembre, mentre dal 16 settembre al 31 dicembre il velivolo sarà usato per altre attività di protezione civile e monitoraggio ambientale, come il sorvolo di cave o il monitoraggio di aste fluviali.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 100 volte, 1 oggi)