GROTTAMMARE – Riportiamo un comunicato, giunto in redazione, dalla Regione Marche.

Parafrasando una celebre canzone si può dire che “ il mare delle Marche è sempre più blu” se anche quest’anno la nostra regione è salita sul podio delle Bandiere Blu come terza regione italiana per il numero di assegnazioni – 17 vessilli e 6 approdi turistici – ad altrettanti Comuni costieri per la qualità dell’ambiente e dei servizi collegati al turismo balneare. Una conferma premiante del grande lavoro e dell’impegno che le amministrazioni comunali e l’intera comunità hanno assicurato per mantenere tali riconoscimenti anche nel 2016.

A suggello dei  prestigiosi vessilli assegnati dalla Foundation for Environmental Education (Fee) la Regione Marche – Assessorato al Turismo-Cultura, in collaborazione con il Comune di Grottamare ha organizzato la Cerimonia di consegna  delle Bandiere Blu ai Comuni marchigiani per sabato 9 luglio in un grande evento di piazza a partire dalle  17 a Grottammare , in Piazza Kursaal,  a cui sarà presente, tra gli altri, anche Claudio Mazza, presidente della Fee Italia.

Il programma della Cerimonia si apre con il convegno “Le Bandiere Blu nelle Marche” con Enrico Piergallini – Sindaco del Comune di Grottammare; Moreno Pieroni – Assessore al Turismo e Cultura della Regione Marche; Maurizio Mangialardi – Presidente ANCI Marche; Claudio Mazza – Presidente FEE Italia. Interverranno inoltre  Camillo Nardini – Coordinatore regionale Bandiere Blu – Eco-Schools  con una relazione su “Le Bandiere Blu nelle Marche: le nuove frontiere”; Giuliano Ciabocco – Presidente Associazioni “Gusta l’arancione” e “Gusta il blu” che parlerà dell’esigenza  di  fare squadra tra banidere Blu e Bandiere arancioni  e valorizzare la rete per vincere la sfida della qualità”.  Partecipano anche  Maurilio Piergallini , Preside dell’I.C. “G. Leopardi” di Grottammare, Antonella Cicchinè, Referente scolastico del Programma Eco-Schools.

Alle 18.30 la  Consegna delle Bandiere Blu da parte dell’Assessore al Turismo e Cultura della Regione Marche, Moreno Pieroni ai 17 Comuni detentori: Gabicce Mare (Lido); Pesaro (Ponente/Levante Sottomonte); Fano (Nord, Sassonia, Torrette/Marotta); Mondolfo Marotta; Senigallia (spiaggia di Levante, spiaggia di Ponente); Ancona (Portonovo); Sirolo (Sassi neri/San Michele, Spiaggia Urbani); Numana (Numana bassa, Marcelli Nord, Numana alta); Potenza Picena (Porto Potenza Picena); Civitanova Marche (Lungomare Sud e Nord); Porto Sant”Elpidio (Lungomare); Fermo (Lido, Marina Palmense); Porto San Giorgio (litorale); Pedaso (Lungomare dei cantautori); Cupra Marittima (Lido); Grottammare (Lungomare Nord e Sud) San Benedetto del Tronto (Riviera delle Palme). Premiati anche gli approdi: Circolo nautico sambenedettese (San Benedetto del Tronto); Marina di Porto San Giorgio (Porto San Giorgio); Porto turistico di Numana; Marina Dorica (Ancona); Porto della Rovere (Senigallia); Marina dei Cesari (Fano).

Dalle 21 inizierà la Festa delle Marche in Blu, spettacolo condotto da Alvin Crescini, con interventi musicali di Michele Pecora, Melissa di Matteo, Orchestra Mediterranea e con il comico Piero Massimo Macchini.

Ricordiamo che le  località sono premiate dalla Fee secondo criteri che vanno ‘dalla “eccellente validità delle acque di balneazione” all’efficienza della depurazione, dalla raccolta differenziata alle aree pedonali, piste ciclabili e spazi verdi, turismo sostenibile e gestione rifiuti. Come aveva commentato l’assessore Pieroni alla notizia delle assegnazioni: “le Bandiere Blu rappresentano un richiamo di particolare attenzione per scegliere la destinazione Marche che quest’anno unisce al “mare pulito” anche un’offerta culturale di tutto rilievo.” Una recente ricerca delle università di Urbino e Perugia ha, infatti, evidenziato un aumento di soddisfazione dei turisti nell’88% dei comuni insigniti e un rafforzamento d’immagine del 94%. Ricevere il riconoscimento innesca quindi un circolo virtuoso e sicuramente ormai la Bandiera Blu è diventata sinonimo di qualità ambientale e di ottimi servizi e in tal senso è percepita come un plus valore anche in termini di sviluppo economico dei comuni rivieraschi.  La Bandiera Blu è un riconoscimento internazionale istituito nel 1987 che ha l’obiettivo principale di promuovere nei Comuni rivieraschi una conduzione sostenibile del territorio, attraverso una serie di indicazioni che mettono alla base delle scelte politiche l’ attenzione e la cura per l’ambiente.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 198 volte, 1 oggi)