SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Riportiamo e pubblichiamo un comunicato, giunto in redazione, da parte dell’Asur Marche, Area Vasta 5.

Con riferimento agli articoli apparsi negli scorsi giorni sugli organi di stampa in merito al comunicato della funzione pubblica CGIL si precisa che:

In relazione alle assunzioni tese a garantire la continuità dei servizi assistenziali nel periodo estivo in concomitanza con la programmazione delle ferie del personale in servizio, si dà atto che l’Area Vasta 5 ha posto in essere tutti i necessari adempimenti finalizzati al reperimento del personale previsto nel piano occupazionale dell’A.V5, nonché all’assunzione di personale straordinario per garantire la necessaria fruizione di ferie a quanti in servizio.

Nel dettaglio sono stati assunti:

57 Infermieri, dei quali 9 a tempo indeterminato e 48 a tempo determinato;

29 unità di Operatori Socio-Sanitari, di cui  3 tempo indeterminato e 26 a tempo determinato;

5 Tecnici di Laboratorio Analisi, di cui  1 a tempo indeterminato e  4  a tempo determinato.

Sono inoltre avviate procedure per l’acquisizione di Ostetriche, Autisti di Ambulanza, Tecnici di Radiologia e  Tecnici di  Riabilitazione Psichiatrica.

Infine sono state approvate le graduatorie  di mobilità per l’acquisizione di Fisioterapisti,  Tecnici di Radiologia ed Educatori Professionali.

Quanto alle considerazioni espresse dalla FP CGIL in ordine alle posizioni organizzative, ed in particolare al dichiarato “aumento” delle stesse, occorre precisare che questa amministrazione ha provveduto ad una limitata e necessaria riorganizzazione di alcune strutture, con ridistribuzione di talune funzioni. La conseguente soppressione di posizioni organizzative e la contestuale istituzione di nuovi incarichi, sono state, comunque, oggetto della necessaria concertazione con le organizzazioni sindacali, mediante sottoscrizione di apposito contratto integrativo siglato dalle parti, inclusa la stessa CGIL,  in data 31 marzo 2016.

Si sottolinea che il fondo contrattuale, che finanzia le Posizioni Organizzative ed altri particolari istituti non può essere utilizzato  per l’assunzione di personale.

Per quanto attiene l’attuale situazione di disponibilità dei posti letto di degenza ospedaliera, la Direzione si è fortemente impegnata per il superamento delle relative criticità.

Un primo segnale è venuto dalla revisione del modello di sinergia tra Ortopedia e Chirurgia che ha consentito di ridurre l’allocazione dei pazienti fuori reparto e di aumentare la capacità di accoglienza dell’Area Chirurgica.

Sul versante del  Dipartimento Medico, si evidenzia che la disponibilità recettiva delle relative UU.OO è strettamente vincolata all’attuazione degli interventi di adeguamento strutturale attualmente in corso; si prevede, comunque, che i lavori di ristrutturazione della  Medicina di San Benedetto del Tronto saranno completati entro il prossimo mese di settembre.

Successivamente al trasferimento della degenza di Medicina nella nuova sede, potranno essere realizzate le opere di adeguamento degli spazi destinati all’ area di degenza di Geriatria e Lungodegenza, elevando il numero di posti letto disponibili a 18 per la  Lungodegenza e 20 per la Geriatria.

Infine, dopo la ristrutturazione delle sale parto, si fa presente che sono stati avviati i lavori di adeguamento del reparto  di  Ostetricia e Ginecologia dello Stabilimento Ospedaliero di San Benedetto del Tronto, con il trasferimento temporaneo della relativa degenza in altri spazi contigui dotati di sistema di climatizzazione.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 339 volte, 1 oggi)