VAL VIBRATA – Sono partiti nella notte tra il 4 e 5 luglio, per ridurre i disagi, i lavori di ripavimentazione sulla 259 nel tratto che dal casello autostradale arriva alla rotonda sulla statale 16, fra Alba Adriatica e Martinsicuro. Un impegno di spesa di 400 mila euro, somma che si è resa disponibile grazie alle economie sui primi due lotti di sistemazione dell’arteria che attraversa la Val Vibrata (primo lotto già concluso, il secondo nel territorio di Nereto in via di realizzazione).

“Lavori molto attesi che miglioreranno fruibilità e sicurezza su un tratto particolarmente trafficato soprattutto durante il periodo estivo e anche dai mezzi pesanti” dichiara il consigliere provinciale Massimo Vagnoni. Ma sulla 259 è in dirittura d’arrivo anche il progetto del terzo lotto ed ultimo lotto. E’ di questi giorni l’affidamento provvisorio della gara d’appalto per un importo di 1 milione e 800 mila euro circa (finanziamento complessivo 2 milioni e 667 mila euro).

Quattro gli interventi significativi, come spiega il consigliere alla viabilità, Mauro Scarpantonio: “Saranno adeguati gli innesti critici a Sant’Omero nella zona industriale, poi nel territorio di Corropoli nell’innesto con la via Ascolana, con la ex provinciale tre verso Colonnella, con la strada comunale del Vomano e con la provinciale cinque A. Inoltre, sono previsti tratti saltuari di ripavimentazione e la regimentazione delle acque”.

 

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 251 volte, 1 oggi)