ACQUAVIVA PICENA – “Maestro di cucina, Artista di gusti ed emozioni che attingono ai sapori della memoria e della tradizione contadina, Creatore di piatti unici accoglienti che nulla sprecano e che molto offrono e insegnano, Testimone concreto di uno stile culinario e gastronomico che valorizza appieno le risorse territoriali, Promotore della valorizzazione e dell’uso di prodotti naturali ed artigianali veri ed autentici, Artefice del rilancio e della scommessa di una nuova vocazione di produrre e di consumare,Ambasciatore delle peculiarità e delle capacità di un territorio e dei territori, Gradito e Prestigioso Amico del Festival di cucina rurale “Secondi a nessuno”. Con stima  e gratitudine”: con queste motivazioni, al termine del convegno “Dal territorio ai territori: tradizioni, contaminazioni, sfide e progetti” – tenutosi ieri (sabato 2 luglio) ad Acquaviva Picena – il presidente del Laboratorio Terraviva, Filippo Gaetani, ha consegnato il premio “La crolla d’Oro” allo chef contadino Pietro Parisi, noto ai più per la settimanale presenza nella trasmissione televisiva Mi Manda Rai3 dove insegna i segreti di una cucina senza sprechi. Il suo impegno per la valorizzazione dei prodotti e degli artigiani della zona definita “la terra dei fuochi” gli è valso numerosi riconoscimenti tra cui quello come Testimone di Diritti Umani dalla LUNID (Libera Università dei Diritti Umani).

Tutto il convegno, comunque, è stato molto interessante. Moderato dal dott. Domenico Di Stefano, via via si sono succeduti a parlare le varie autorità presenti (il presidente della Banca Picena Truentina Aldo Mattioli, il sindaco di Monsampolo del Tronto Pierluigi Caioni, il presidente del Laboratorio Terraviva Filippo Gaetani, il consigliere del Comune di San Benedetto del Tronto Mario Ballatore, il presidente della Provincia di Ascoli Piceno Paolo D’Erasmo ed il sindaco di Acquaviva Picena Pierpaolo Rosetti) nonché i relatori invitati: l’esimio prof. Ezio Sciarra, sociologo e membro dell’Accademia delle Scienze (che ha intrattenuto la platea con il suo stile molto informale – “il paradosso è quasi sempre portatore di verità” – evidenziando comunque temi e concetti seri ed importanti su cui riflettere e discutere), il prof. Luigi Giordano, docente di Scienze dell’Alimentazione (ha illustrato come si può promuovere un prodotto tipico), Orazio Di Stefano del comitato scientifico“Prodotto Topico” (ha consegnato a Filippo Gaetani l’attestato di Cavaliere del Prodotto Topico per le Marche) e gli imprenditori Doriano Marchetti (Cantina Moncaro) e Roberto Tomasone (Zafferano Piceno), i quali hanno raccontato le storie delle aziende che rappresentano: la prima ha appena compiuto 50 anni di attività, la seconda è all’inizio della sua avventura. Le conclusioni finali sono state portate dall’on. Luciano Agostini, segretario della Commissione Agricoltura alla Camera dei Deputati.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 392 volte, 1 oggi)