SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Da lunedì 27 a mercoledì 29 giugno la Tensostruttura di ginnastica artistica di San Benedetto ha ospitato una squadra di dieci atleti di punta dello sci alpino italiano e internazionale, membri del World Racing Team: Krystof Kryzl (Repubblica Ceca), Kristaps Zvenjeks (Lettonia), Miha Kürner (Slovenia), Matej Falat (Slovacchia), Marco Tummler (Svizzera), Andrzej Dziedzic (Polonia), Alex Hofer (Italia), Patrick Renner (Italia), David Valeri (Italia). Assente Tomoya Ischi (Giappone). Ad accompagnare i ragazzi due allenatori italiani, Daniel Fahrner e Martin Fahrner, e uno ceco, Steev Kovar, e Valerio Valeri, padre del più giovane del gruppo David Valeri. Presente all’allenamento di mercoledì 29 giugno anche il Consigliere Stefano Muzi in qualità di rappresentante della nuova amministrazione comunale di San Benedetto.

La tappa rivierasca è stata resa possibile da Valerio Valeri, entrato qualche anno fa in contatto con Jean-Carlo Mattoni: “Sono state alcune persone che praticavano ginnastica artistica a farmi conoscere il tecnico della World Sporting Academy. Parlandoci ho percepito da subito molto entusiasmo e tanta professionalità e per diverse stagioni mio figlio si è allenato con lui. Ci siamo trovati bene e i miglioramenti sono stati tangibili, quindi ho pensato di proporre a Daniel Fahrner di venire qui a svolgere una parte della preparazione della sua squadra. E’ molto soddisfatto delle tecniche di Mattoni”.

Il team di Daniel Fahrner è composto da atleti di Coppa Europa e di Coppa del Mondo, il massimo circuito dello sci alpino: “Sono cinque le Federazioni che collaborano con noi, ci hanno dato i loro migliori ragazzi. E’ a tutti gli effetti una squadra di Coppa del Mondo, nella quale ci sono anche giovani a cui diamo la possibilità di lavorare con i professionisti – dice Fahrner – Stiamo trascorrendo una settimana stupenda a San Benedetto. I ragazzi si sono goduti un po’ il mare praticando anche sport come il beach soccer e il beach tennis e hanno fatto atletica e preparazione fisica (strenght and conditioning) e acrobatica, queste ultime con Jean-Carlo Mattoni, che è uno dei più grandi allenatori che io abbia mai conosciuto. Gioia, entusiasmo, pazienza, disciplina… Avere tutto questo alla sua età è davvero straordinario. I ragazzi poi sono contentissimi, anche perché al mare si sono divertiti”.

Da annoverare tra i migliori della squadra seguita da Daniel Fahrner è sicuramente il ceco Krystof Kryzl, tra i top 30 del Mondo: “Mi piace molto San Benedetto, anche se gli allenamenti sono duri. Del resto, la ginnastica e l’acrobatica sono davvero utili per lo sci, perché migliorano la potenza, la velocità, i riflessi. Jean-Carlo Mattoni è veramente un allenatore fantastico e dovrei dedicarmi a questo genere di lavori più spesso, anche perché il nostro gruppo è per lo più specializzato nelle discipline tecniche, quindi dobbiamo essere agili e veloci. Nella prossima stagione punto a fare del mio meglio in slalom speciale e slalom gigante, magari rientrando tra i primi 15, e vorrei vincere una medaglia in supercombinata visto che sono anche un discesista”.

Dopo la tappa rivierasca i ragazzi sono attesi dal Professor Michele D’Attilio presso la Medicina dello Sport dell’Università di Chieti, dove effettueranno dei test. Il Professore sta seguendo la squadra di Daniel Fahrner anche dal punto di vista posturale (un aspetto che non andrebbe sottovalutato in nessuno sport) e ha annunciato che intraprenderà una collaborazione con Jean-Carlo Mattoni e la World Sporting Academy.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 711 volte, 1 oggi)