SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Se l’anno scorso San Benedetto è stata la casa della prima edizione della Giornata mondiale dei lavoratori marittimi, quest’anno non vuole essere da meno. L’appuntamento è per il 28 giugno alle 10.30 presso l’Auditorium comunale. Martedì mattina verrà anche premiata con una borsa di studio la figlia di un pescatore algerino risiedente a San Benedetto.

“Mentre lo scorso anno abbiamo legato alla giornata il tema della sicurezza in mare – commenta Raffaella Milandri – quest’anno abbiamo pensato alla tutela della fauna, le risorse e l’ambiente marittimi“.

In programma l’intervento di diversi relatori tra cui il professor Felici dell’Unicam, Adriana Celestini dell’associazione Penelope per le donne della pesca e il responsabile Onu Italia Graziosi.

Il neo-sindaco Pasqualino Piunti commenta: “Guardare avanti senza dimenticare il passato”. Questo è il senso del rivolgersi ai più giovani.

Obiettivo è aggregare e lanciare un messaggio di apertura. Il mare in questo senso, è letto come forma primaria di collegamento. Dello stesso parere il comandante Pappacena: “L’aggregazione è necessaria per informare“.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 446 volte, 1 oggi)