CUPRA MARITTIMA – Inaugurati domenica 19 giugno il sito archeologico naturalistico e l’edificio al suo interno, recuperati tramite operazioni di scavo e successivamente valorizzati. La struttura è comprensiva di sale riunioni e locali foresteria con diversi posti letto, cucina, servizi sanitari e relative dotazioni di arredi ed accessori, già perfettamente funzionanti.

Interviene in merito il sindaco Domenico D’Annibali: “Ringrazio tutti quelli che a vario titolo hanno contribuito a questo importante risultato, amministratori del passato e attuali, tecnici, architetti e ingegneri, studiosi e archeologi, il locale Archeoclub cuprense e tutti coloro che hanno  contribuito con il proprio lavoro ed impegno per dare a Cupra Marittima una realtà archeologica di rilevanza nazionale. Il nostro paese, oltre ad essere una località balneare, riveste un ruolo di primaria importanza in campo storico e culturale, quest’area archeologica ne è pertanto un’eccellente dimostrazione”.

Dichiara l’assessore Mario Pulcini: “Con l’apertura del sito, si va ad ampliare l’offerta complessiva del nostro territorio. Si dà l’opportunità di accedere al parco grazie ad una serie di visite guidate, queste permetteranno ai cittadini e ai turisti di apprezzare e conoscere l’importanza storica del sito cuprense”.

All’inaugurazione hanno partecipato anche: il parroco di Cupra Marittima don Armando Moriconi, i rappresentanti delle forze dell’ordine cittadine, rappresentanti delle associazioni.

I prossimi obiettivi saranno rivolti al proseguimento degli scavi e al recupero delle strutture presenti nel parco.

 

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 457 volte, 1 oggi)