SAN BENEDETTO DEL TRONTO- La notizia è certamente di quelle che attirano l’attenzione anche se non completamente inaspettata. Mario Titone è destinato ad un addio imminente alla Sambenedettese. Come confermano voci interne alla società infatti, sono andati in fumo gli ultimi tentativi di concludere il tanto travagliato rinnovo contrattuale col bomber siciliano.

Dopo le parole di Franco Fedeli, ricordiamo infatti una sua frase, battuta da molti organi di stampa “morto un Titone se ne fa un altro”, qualche dubbio e anche più aleggiava nell’ambiente rossoblu ed ora si ha la certezza di una trattativa, quella per il rinnovo del calciatore classe ’88, che dev’essere definitivamente sfumata in queste ore. Lo stesso presidente, raggiunto telefonicamente, ha poi confermato definitivamente l’addio del calciatore “per motivi personali”.

Per Titone adesso potrebbero aprirsi le porte del Piacenza di mister Franzini dove il bomber di Erice potrebbe far coppia col brasiliano Carlos França che gli emiliani hanno appena prelevato dal Lecco.

Dopo 32 presenze, 19 gol e un contributo decisivo al ritorno dei rossoblu tra i professionisti, è al capolinea l’avventura di uno dei calciatori più amati della Samb in questa stagione, Samb che ora potrebbe “ributtarsi” in maniera forte su Vittorio Esposito.

Nel frattempo sempre dai corridoi del “Riviera” arriva la conferma della vicinanza della società marchigiana a Nadir Minotti, centrocampista centrale 24enne scuola Atalanta e con un passato già importante in B con le maglie di Como e Crotone prima dell’ultima stagione trascorsa a metà tra lo stesso Como e il Siena.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 4.080 volte, 2 oggi)