SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nel corso della mattinata del 16 giugno personale militare della Capitaneria di Porto di San Benedetto del Tronto e della Polizia Locale con il supporto dei militari dell’Arma dei Carabinieri hanno posto in essere un mirato servizio di controllo del territorio finalizzato a prevenire e reprimere il fenomeno dell’abusivismo commerciale e di tutte le attività illecite connesse in prossimità del litorale del Comune di San Benedetto del Tronto.

L’azione di controllo, svolta sulla base delle direttive impartite dalla Prefettura e sotto il coordinamento della Questura di Ascoli Piceno, ha portato al sequestro di 155 capi di abbigliamento e della relativa attrezzatura utilizzata per il trasporto di detto materiale: il tutto rinvenuto sull’arenile nei pressi della foce del torrente Ragnola.

L’operazione congiunta di pattugliamento “misto” per il presidio del territorio contro il fenomeno dell’antiabusivismo commerciale, a cui partecipa anche il personale della Guardia Costiera di San Benedetto del Tronto in attività di supporto, mira a garantire l’ordinato e libero svolgimento delle attività balneari e a tutelare il bene demaniale marittimo e l’ambiente marino e costiero.

Le attività di controllo proseguiranno durante l’intera stagione balneare.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.320 volte, 1 oggi)