MARTINSICURO – Divieto di balneazione in tre punti della costa truentina. A seguito dei prelievi dell’Arta, effettuati lunedì 13 giugno, il sindaco ha emanato un’ordinanza che vieta temporaneamente di fare il bagno nel tratto di arenile a nord della foce del fiume Vibrata, a Villa Rosa centro e nel tratto antistante la fonderia Veco.

I dati sul prelievo sono stati resi noti il giovedì ed inviati al Comune di Martinsicuro.
Nei pressi della foce si registra un livello di enterococchi pari a 310, a Villa Rosa  si sale a 690 mentre l’escherichia coli è a 1298, nel tratto antistante la zona Veco lo stesso parametro è a 967.

Valori sicuramente anomali rispetto ai precedenti campionamenti che avevano dato esito rassicurante a nord del Vibrata dove il divieto di balneazione era stato rimosso lo scorso venerdì 10 giugno.

“Non sono risultati che ci aspettavamo – ha dichiarato il Sindaco Camaioni – Probabilmente i prelievi effettuati lunedì sono stati condizionati anche dalla concomitanza con il maltempo. Questo non per cercare facili giustificazioni: ci tengo a ricordare che, sin dal nostro insediamento, abbiamo reso operativo un tavolo permanente interno ai nostri Uffici che si confronta con la Regione per monitorare costantemente la salute delle nostre acque. Si tratta in ogni caso di un divieto temporaneo. Domani avremo i risultati delle controanalisi: attendiamo gli esiti con moderata fiducia. È nostra priorità risolvere questi problemi cercando di coinvolgere tutti gli Enti preposti al governo ed al controllo delle acque”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 893 volte, 1 oggi)