MARTINSICURO –  Il debito Flajani incide in maniera evidente sulle linee del bilancio di previsione, approvato ad inizio settimana in consiglio comunale con i soli voti della maggioranza.

Il riconoscimento del debito, infatti, ha rappresentato il primo passaggio pratico per liquidare il contenzioso, definito nella sua sostanza dal pronunciamento della Cassazione e relativo calcolo da parte della corte d’Appello dell’Aquila. 

“I circa 800 mila euro del debito Flajani –  le spiegazioni dell’assessore al bilancio Stefano Ciapanna – saranno coperti con l’accensione di un mutuo da 400mila euro. Si utilizzeranno i 200mila euro già prudenzialmente accantonati dagli esercizi di bilancio degli anni precedenti, useremo anche i 65mila euro che arriveranno da rimborsi dall’unione dei Comuni e i 25mila euro dal risparmio sulla riqualifica dei dipendenti. Oltre ciò abbiamo messo in atto una forte riduzione sui singoli assessorati senza toccare il sociale”.

Per il resto non sono previsti tagli ai servizi essenziali né tanto meno un inasprimento della pressione fiscale.

Il bilancio di previsione ha incontrato i soli voti dalla maggioranza. Le opposizioni consiliari hanno espresso voto contrario.

 

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 107 volte, 1 oggi)