SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Massiccia adesione, nelle Marche, al secondo sciopero nazionale del settore igiene ambientale proclamato da Fp Cgil, Fit Cisl, UilTrasporti e Fiadel. A quanto riportato dall’Ansa, secondo la Fit Cisl (che ha reso noti i primi dati del monitoraggio in tempo reale sulla partecipazione nelle maggiori aziende della regione) le percentuali sono:

95% a Anconambiente (Ancona e provincia);

100% a Jesiservizi; 70% all’Asite Fermo (Fermo e comuni limitrofi);

80% alla Tekno Service- tirano (Pesaro e comuni limitrofi); 7

5% all’Astea Osimo (Osimo e comuni limitrofi);

60% a Picenambiente (San Benedetto del Tronto e comuni dell’Ascolano), con punte del 90% nell’impianto di Spinetoli;

85% Marche Multiservizi (Falconara, Pesaro e comuni limitrofi);

60% Ascoli Servizi (Ascoli e comuni limitrofi);

80% Sogenus (comuni della Vallesina).

Buona adesione anche in altre aziende della regione come Rieco (comuni della provincia di Ancona), Cis (Moie e Maiolati), Aset Fano, Cosmari (Macerata e provincia).

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 290 volte, 1 oggi)