SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Notte di controlli per la Polizia Stradale, quella tra l’11 e 12 giugno. La Polizia Stradale di Ascoli Piceno ha organizzato un posto di controllo a San Benedetto del Tronto unitamente al personale dell’Ufficio Sanitario della Questura. Questo il bilancio dell’attività: sono state identificate 65 persone e fermati 43 veicoli. 17 sono state le violazioni contestate ai sensi del codice della strada.

Tutti sono stati sottoposti al precursore per l’alcool e quattro persone sono risultate positive  con un valore  3 volte superiore al limite consentito mentre una persona è risultata positiva all’accertamento per l’uso degli stupefacenti.

Inoltre si è verificata la fuga di un 20enne all’Alt conclusasi con un inseguimento. Il ragazzo è stato bloccato ed è risultato positivo al test dell’alcool. (CLICCA QUI)

Quello che continua a stupire le Forze dell’Ordine è la giovane età di questi ragazzi che spesso, nemmeno 20enni, si pongono alla guida delle autovetture inconsapevoli  dei rischi che comporta guidare in stato di ebrezza alcolica.

“Ciò che ci consola e ci fa ben sperare – dichiara il Dirigente della Stradale Nadia Carletti – è che sono stati numerosissimi i giovani che si sono avvicinati spontaneamente al posto di controllo al fine di verificare che fossero in condizioni idonee per  porsi alla guida della propria autovettura. L’obiettivo, infatti, del nostro lavoro è proprio quello di renderli maggiormente consapevoli facendo in modo che siano loro a scegliere di non guidare quando non esistono i presupposti” .

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.065 volte, 1 oggi)