SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Afona alla meta. Vanessa Incontrada senza voce in occasione degli ultimi ciak a San Benedetto del Tronto. L’attrice di “Scomparsa” ha probabilmente pagato la due giorni di conduzione degli Wind Music Awards dall’Arena di Verona.

Il contrattempo ha costretto la produzione a rivedere i programmi degli ultimi giorni di riprese, con la protagonista spagnola che venerdì si è limitata a girare scene ‘mute’ all’Hotel Progresso e sul lungomare, in sella ad una bicicletta. La troupe si è avvalsa ancora una volta di un risciò, su cui è stata montata la cinepresa.

Giuseppe Zeno è ripartito per Roma, il resto del cast lo farà sabato pomeriggio. Oltre alla Incontrada, in Riviera sono rimasti Luigi Di Fiore, Germana Botta e Fiorenza Tessari, presenti al galà di fine lavorazione organizzato dallo stabilimento Bagni Andrea.

“Vi ringrazio di cuore per l’ospitalità di queste settimane – ha detto la Incontrada – ci dispiace molto andare via. Domani posterò sui social l’ultima foto di San Benedetto, la dedicherò alle palme”.

E di palme ha parlato anche il sindaco Gaspari. “Chi ha scritto il soggetto della fiction ha pensato a questa caratteristica che ci contraddistingue. Il primo grazie va a chi è riuscito in questi anni a mantenere vive le palme, nonostante l’emergenza punteruolo”. Su “Scomparsa”, il primo cittadino ha ricordato come i contatti con la Endemol siano partiti durante le riprese di “Rimbocchiamoci le maniche” ad Offida, lo scorso luglio: “E’ la prova che questo territorio ha lo spirito e la capacità di lavorare assieme”.

Alla Incontrada è stata donata l’opera di Valeriano Trebbiani “Lo spirito del mare”. Al regista Fabrizio Costa invece è stato regalato “Omaggio a Pasolini”, libro d’arte realizzato dalla stamperia comunale.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.767 volte, 1 oggi)