ACQUAVIVA PICENA – L’artista acquavivano Devis Barassi sta vivendo un momento molto importante della sua carriera. Pittore, scultore ed ebanista, Barassi, nato a San Benedetto nel 1975, dopo aver partecipato lo scorso anno alla mostra ‘L’isola che c’è’ a villa Castelnuovo di Palermo, viene scelto tra i migliori artisti partecipanti per esporre al Teatro Politeama del capoluogo siciliano in occasione dell’evento ‘Panorama d’Italia’ con Vittorio Sgarbi e viene successivamente invitato a giugno alla triennale di Verona, presieduta sempre da Sgarbi, che lo ha voluto con l’opera su tempera acrilico poliuretanica ‘Nel corpo, Nell’anima, Il crocifisso’ su telaio in pioppo delle dimensioni 130:130 nel catalogo da lui curato dal titolo ‘Italiani’, nel quale vengono citati gli artisti più meritevoli del panorama contemporaneo italiano.

‘Per noi – ha detto il vice sindaco di Acquaviva Luca Balletta – è una grande soddisfazione che un nostro concittadino, peraltro giovane, abbia dato orgoglio e visibilità al nostro paese nel campo della cultura. Da parte mia e da tutta l’amministrazione acquavivana faccio i migliori complimenti a Devis per questo successo dovuto alla sua bravura’.

Barassi ha frequentato l’Istituto d’arte O. Licini di Ascoli ed esordisce nel 2009 esponendo le sue opere e partecipando a mostre d’arte contemporanea in Italia e all’estero, riscuotendo consensi di pubblico e critica. Nel 2014 organizza una personale dal titolo ‘I miei racconti’ presso il Teatro Concordia di San Benedetto e nello stesso anno è scelto da un’azienda romana per creare una scultura volta alla realizzazione di una borsa di lusso destinata al mercato degli emirati arabi.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 922 volte, 1 oggi)