RIPATRANSONE – L’assemblea dei soci della Banca di Ripatransone ha eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione dell’istituto di credito. Nella carica di presidente è stato confermato Michelino Michetti il quale sarà affiancato dalla vice presidente Cristiana Perazzoli mentre i consiglieri saranno: Franco Bruni, Giovanni Capriotti, Adriano Maroni, Francesco Massi e Delio Ribeca. Fanno parte del COllegio Sindacale il presidente Giuseppe Cannella e i sindaci effettivi: Pierluigi Carminucci e Donatella Simonetti. La direzione generale è affidata dal direttore generale Vito Verdecchia e al vice direttore Paola Vallorani. Nel corso dei lavori assembleari i soci hanno approvato il bilancio della Banca di Ripatransone che ha come risultato di sintesi relativo all’esercizio 2015 un utile netto pari a 1.037.000 Euro in linea con il risultato dello scorso anno.

La Banca di Ripatransone anche nel corso del 2015 si è ulteriormente rafforzata. L’adeguatezza patrimoniale attuale e prospettica ha da sempre rappresentato un elemento fondamentale nell’ambito della pianificazione strategica della Banca di Ripatransone e ciò a maggior ragione nel contesto attuale, in virtù dell’importanza crescente che la dotazione di mezzi propri assume per la crescita dimensionale e il rispetto dei vincoli e requisiti di vigilanza. Per tale motivo la Banca persegue da tempo politiche di incremento della base sociale e criteri di prudente accantonamento di significative aliquote degli utili prodotti, eccedenti il vincolo di destinazione normativamente stabilito. Tale politica aggiunta ad un attento presidio delle cosiddette Rwa ha consentito a fine 2015 di raggiungere un indice di solidità il cosiddetto Cet1 superiore al 16%”.

Alla fine del 2015 il patrimonio netto ammonta a 29.774.792,84 euro che,confrontato col dato di fine 2014, risulta incrementato del 3,43%.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 419 volte, 1 oggi)