SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Settimana da incorniciare per la Collection Atletica Sambenedettese. Il primo botto è stato quello di Emma Silvestri, che, nella suggestiva cornice dello Stadio dei Marmi a Roma, il quale ha ospitato la fase finale nazionale dei Campionati studenteschi, martedì 31 maggio ha segnato un tempo straordinario nei 400 metri con 56”86, siglando il minimo per i Campionati europei Allieve che si svolgeranno a Tbilisi, in Georgia, a luglio.

Stiamo parlando di un’atleta Cadetta, pertanto di un categoria inferiore alle Allieve, che a 15 anni consegue un minimo per la rassegna continentale. Emma in finale è giunta poi terza con 57”93, battuta da due atlete più grandi di lei.

Non paga della performance romana sul giro di pista, domenica 5 giugno, in occasione del III Trofeo Città di Fidenza, in rappresentanza della Regione Marche, si è imposta nella sua gara dei 1200 siepi, di cui è fresca primatista nazionale, oltreché campionessa tricolore lo scorso anno. Emma ha vinto in 3’48”89 a soli due secondi dal suo record e distanziando nettamente le altre atlete avversarie provenienti da tutte le regioni italiane.

Sabato 4 e Domenica 5 giugno si sono svolti ad Ancona i Campionati Regionali Assoluti valevoli come terza ed ultima fase dei Campionati di società assoluti marchigiani, che hanno visto la conquista di ben sette titoli regionali assoluti da parte della Collection Atletica Sambenedettese.

Protagonista Michela Colli, che, oltre a laurearsi campionessa regionale nella sua specialità del lancio disco scaraventando l’attrezzo a 39 metri e 72 centimetri, si è cimentata nel salto triplo con un ottimo 11,63, giungendo seconda e sbriciolando il record sociale che apparteneva a Teresa Morelli (oggi tecnico degli Orange) di oltre un metro,, che l’aveva ottenuto nel 2010.

E’ veramente raro trovare una discobola in grado di ottenere tali risultati in una specialità tecnica e particolare come quella del salto triplo.

Non paga di questi due exploit, Michela si è sacrificata correndo una frazione della staffetta 4 x 400, necessaria per completare il campionato femminile della Collection, dimostrando uno spirito di dedizione alla maglia che raramente è stato espresso nella storia della società rivierasca e vincendo anche il titolo della 4 x 400 assieme alle sue compagne Arianna Bengasi, Eleonora Giri e Lara Maria Viola.

Sempre a livello femminile, ottima performance di Martina Aliventi che vince il titolo nel salto in lungo con 5,83, misura ventosa in quanto ottenuto con vento a favore oltre i limiti consentiti, che le consente di staccare il biglietto per i Campionati Assoluti di Rieti. Martina sarà inoltre impegnata il 10 giugno nelle qualificazioni per la finale del giorno seguente nei Campionati Italiani Juniores che si volgeranno a Bressanone e che la vede tra le candidate al podio.

Infine da segnalare, a livello femminile, l’argento ed il bronzo rispettivamente per Lara Maria Viola ed Arianna Falasca Zamboni nel lancio del giavellotto.

Sul versante maschile, oro nei 200 metri per Ausonio Assenti nei 200 metri che vince, con forte vento contrario, in 22”66 sul maceratese Angelini che lo aveva preceduto di poco sulla corta distanza dei 100 metri ed affermazione anche per Andrea Pacitto che si laurea campione marchigiano sui 110 ostacoli con 15”41.

Assenti e Pacitto, assieme ai suoi compagni Cristian Magno ( che è anche il coach di Assenti ) ed Emanuele Cosenza, si laureano campioni regionali nella staffetta 4 x 100 con 43”68 ribadendo una leadership nel settore velocità degli Orange, già espressa in occasione della vittoria del Cds di staffette ad aprile.

Altri due titoli regionali maschili quelli conquistati da Loris Manojlovic che esordisce nella stagione outdoor 400 ostacoli vincendo largamente in 55”96, nonostante i persistenti malanni fisici e da  Carlo Sebastiani che, a 58 anni suonati, si toglie la soddisfazione di vincere il titolo nel getto del peso.

Argento per il martellista Giovanni Mondanaro che si migliora a livello stagionale con 52,42 e per la staffetta 4 x 400 maschile che giunge seconda sul traguardo con 3’32”35.

Da segnalare Daniele Corazza che giunge quarto nei 1500 metri con il nuovo record sociale con il tempo di 4’19”53, che già gli apparteneva  oltre a siglare il suo season best negli 800 metri con 2’01”81.

Luciano Gaetani si migliora nel giro di pista con 52”53, gara che ha visto un importante 53”11 ottenuto dall’allievo Jacopo Alfonsi che sta dimostrando il suo completo recupero dopo un anno passato lontano dalle piste di atletica a causa di un grave infortunio.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 274 volte, 1 oggi)