SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ultima settimana di riprese a San Benedetto del Tronto per “Scomparsa”. La produzione resterà in Riviera fino al 12 giugno, per poi proseguire i ciak della fiction a Roma, fino al mese di ottobre.

Lunedì la troupe si trasferirà nella zona portuale e, successivamente, all’Hotel Progresso. Nella finzione cinematografica, l’albergo di Viale Trieste verrà gestito dal padre della seconda ragazza scomparsa.

Vanessa Incontrada nel frattempo ha abbandonato le Marche. Fino a mercoledì sarà impegnata a Verona, dove co-condurrà con Carlo Conti gli Wind Music Awards.

Venerdì le riprese hanno riguardato il lungomare. Dalle 15 fino alle 22 tutti a Villa Bozzoni, trasformata in Villa Gilda, per alcune esterne che hanno riguardato tra gli altri Elisabetta Pellini e Marco Cocci.

In tarda serata, cast e tecnici si sono spostati sull’altro lato del lungomare. Qui si è visto per la prima volta Fabio Camilli, che interpretò l’avvocato Vasta in “Romanzo Criminale”.

Dietro le cabine dello chalet Da Luigi è stata girata la scena di una telefonata anonima, seguita da una fuga in spiaggia. Sono stati inoltre noleggiati diversi risciò per poter battere i ciak relativi ad una camminata in bicicletta. Sabato è stata invece la volta della Caserma Guelfa.

“Scomparsa” racconta la storia della psicologa Nora (Incontrada) che si trasferisce a San Benedetto con la figlia adolescente Camilla (Gaggero). Una sera quest’ultima si reca ad una festa assieme ad un’amica, ma le due ragazze non fanno ritorno a casa. Sul caso inizia ad indagare il Commissario Giovanni Nemi (Zeno), grazie al quale emergeranno verità celate ed errori del passato che porteranno a galla uno strano quadro.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.016 volte, 2 oggi)