ACQUAVIVA PICENA – Resta in carcere il 24enne pakistano arrestato nella serata del primo giugno ad Acquaviva dai carabinieri con l’accusa di tentato omicidio.

A quanto riportato dall’Ansa lo ha stabilito il Gip del Tribunale di Ascoli Piceno al termine dell’udienza di convalida dell’arresto avvenuta nel carcere di Marino del Tronto il 4 giugno.

L’uomo è accusato di aver tentato di uccidere un connazionale con una lametta al culmine di una lite in una struttura di Acquaviva dove i due erano ospitati in attesa di ottenere l’asilo.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 548 volte, 1 oggi)