CATANIA – Grande Happy Car Samb. Supera in rimonta ed ai rigori (5-4) il Pisa e vola in finale di Coppa Italia. E’ la seconda volta che la formazione del presidente Roberto Ciferni conquista l’accesso alla finalissima di questa competizione. Nel 2013 affrontò il Milano portando, poi, a casa l’ambito trofeo.

“Ogni anno – commenta Oliviero Di Lorenzo – gli addetti ai lavori ci dicono che rivoluzioniamo sempre la squadra e che non arriveremo mai alla fine. Ed invece siamo l’unica formazione italiana che negli ultimi quattro anni è sempre arrivata in semifinale nelle due competizioni ufficiali della Lnd. Una cosa che non è riuscita neppure a Milano, Viareggio, Terracina, Catania che spendono fior di soldi per costruire le squadre e che vengono sempre incensate dagli esperti del beach soccer. Vuol dire che evidentemente in casa Happy Car Samb c’è un lavoro, una programmazione ed uno staff tecnico di prim’ordine”.

Grande protagonista del match il portiere Galeano ex Catanzaro che prima si fa prendere in contropiede da una conclusione da lontano del collega Battini permettendo ai toscani di portarsi sul 3-3. Ma poi ad un minuto e mezzo dal fischio finale ipnotizza dal dischetto Labaste salvando baracca e risultato. Si va così ai tre rigori decisivi. Ed ancora una volta Galeano è l’attore principale. Prima devia sulla traversa la conclusione di Taiarui e poi induce Di Tullio a calciare sul fondo. Dopo l’errore di Antonio e il pareggio di Di Palma, Bruno Novo regala la finale ai rossoblù

L’Happy Car Samb ha l’opportunità di chiudere il match con il brasiliano Antonio ma la punta carioca calcia sul fondo. Di Palma riequilibra le sorti del match ma poi il capitano rossoblù Bruno Novo non dà scampo a Battini per il 5-4 finale. E’ stata comunque una partita double face quella dell’ Happy Car. Un tempo e mezzo in difficoltà con il Pisa in vantaggio per 2-0. Poi il gol di Addarii ad un minuto dal termine della seconda frazione di gioco ha riaperto il match. Nel terzo tempo ecco le reti di Lucas e Bruno Novo che hanno ribaltato il punteggio. Galeano diventa protagonista in negativo ed in positivo ed alla fine i rossoblù volano in finale.

“Sono contento – è sempre Di Lorenzo che parla – anche per la prestazione della squadra. Certo, nel primo tempo abbiamo giocato al di sotto delle nostre potenzialità, ma poi negli altri due parziali abbiamo fatto tutto bene. Non dimentichiamoci che di fronte avevamo il Pisa che è una signora squadra. Galeano? Nel secondo tempo l’ ho visto bene e quindi l’ho confermato anche nella frazione successiva. In queste tre partite di Coppa Italia abbiamo incassato solo cinque reti, nessuna su azione. Tre dai portieri e due su calcio piazzato. E quindi – conclude il tecnico – bisogna dare il giusto merito ai difensori e a tutta la squadra. Domani ce la giochiamo”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 270 volte, 1 oggi)