VAL VIBRATA – Inferno in A14. Poco fa un commando ha assaltato, tra Val Vibrata e Mosciano, un portavalori. Il mezzo poi è stato dato alle fiamme. Coinvolti nell’incendio anche un tir e un’auto. Traffico bloccato e vigili del fuoco in azione.

Aggiornamento delle 23.27: Dalle prime informazioni, sembrebbe che il colpo sia sfumato e i malviventi non siano riusciti a mettere le mani sul bottino. In questo momento sono in azione anche le forze speciali.

I banditi sarebbero fuggiti poi a bordo di un Range Rover bianco.

Durante l’assalto, sarebbero stati esplosi anche colpi d’arma da fuoco. Una guardia giurata è rimasta ferita in modo lieve.

Aggiornamento delle 00.10: Secondo le prime ricostruzioni, i malviventi avrebbero bloccato il furgone, appartenente al Fitist Security di Macerata, con un camion, dato poi alle fiamme.

Aggiornamento delle 2.00: I malviventi erano più di 4 con accento pugliese e sono entrati in azione sulla carreggiata nord, poco prima del ponte del Salinello. Il colpo era stato preparato nei minimi dettagli e per bloccare la circolazione in entrambe le direzioni sono state posizionate bande chiodate a circa 400 metri dal punto dell’assalto. Nella corsia dove viaggiava il furgone, con a bordo le guardie giurate, hanno incendiato anche un’auto. Una parte del commando era a bordo del tir che ha bloccato il portavalori portandolo a ribaltarsi su un fianco.  I malviventi sono poi scesi esplodendo una decina di colpi e dando fuoco al camion su cui viaggiavano. Poi con una mola hanno provato ad aprire il blindato, che stava trasporando gli incassi di alcuni centri commerciali (si parla di circa un milione e 400mila euro), ma la lama si è spezzata e i banditi hanno preferito darsi alla fuga, sembrerebbe su mezzi diversi. Un vigilante è rimasto ferito da alcune schegge ed è stato trasportato in ospedale, in stato di shock gli altri due.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 4.096 volte, 1 oggi)