GROTTAMMARE – Una stele fotografica troverà posto nella Sala consiliare per celebrare la nascita della Repubblica italiana: racconterà frammenti di vita e di guerra di quei grottammaresi che hanno combattuto e contribuito alla sua costruzione, avviata con il Referendum del 2 giugno 1946.

L’iniziativa è a cura della presidenza del consiglio comunale, in collaborazione con le associazioni combattentistiche e d’arma della città. L’inaugurazione della stele andrà a chiudere la mattinata delle celebrazioni cittadine in onore della ricorrenza.

Il programma completo delle celebrazioni è il seguente:

10.45 – Deposizione corona di allora presso il monumento ai caduti della scuola Speranza

11.00 – Concerto della Corale Sisto V nel Giardino comunale

11.30 – Saluti delle autorità

11.45 – Presentazione della stele “Ricordi e documenti della memoria”.

“In occasione del Settantesimo – spiega la presidente del consiglio comunale Alessandra Biocca – , abbiamo concretizzato la volontà di fare qualcosa insieme alle associazioni cittadine. L’iniziativa è particolarmente rivolta ai giovani,  affinché non si perda la memoria di questi fatti, e costituisce un primo passo per ulteriori approfondimenti e iniziative”.

Undici famiglie hanno collaborato all’iniziativa “Ricordi e monumenti della memoria”, mettendo a disposizione lettere, fotografie, cartoline e articoli di giornali dell’epoca, e poi cimeli e documenti di guerra e altri oggetti personali appartenuti ai propri congiunti: Biocca, Bruni, Catasta, Laureati, Marzetti, Paoletti, Perazzoli, Santori, Spinucci, Traini e Vecchiotti.

Le riproduzioni fotografiche dei materiali (a cura di Antonio Biocca) sono state montate graficamente su un totem (1,5 m di altezza x 64 cm di larghezza), su progetto del consigliere Monica Pomili e di Antonella Nonnis.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 222 volte, 1 oggi)