ASCOLI PICENO – Finisce la stagione laddove la stagione era iniziata per la Legio Picena Under 14, al campo Aurini di Ascoli Piceno, dove va in scena l’ennesimo capitolo della combattutissima saga fra rossoblu e bianconeri. Turno di recupero programmato alla vigilia del weekend ed in orario pre-serale, ultimo prima degli impegni a venire delle rappresentative regionali in giro per l’Italia.

I primi minuti sono da sagra degli errori, con le squadre contratte che sentono molto la gara ed il gioco che ne risente, continuamente spezzettato. Poi, da una sciocchezza commessa in fase difensiva dei legionari ha origine la meta dei padroni di casa, che fissa il punteggio sul 5-0.

La segnatura dà coraggio all’Ascoli, che comincia a giocare meglio e spreca alcune occasioni per arrotondare il punteggio. La Legio Picena va invece in confusione e continua ad inanellare errori, ma ha il merito di rimanere comunque attaccata alla partita. La squadra appare a tratti lenta ed impacciata, a tratti frenetica, e combina veramente poco. Proprio allo scadere del tempo, però, i sambenedettesi hanno un sussulto e La Forgia va a schiacciare in meta, pareggiando così le sorti dell’incontro.

Dopo l’intervallo si vede però una partita completamente diversa. Stavolta è la Legio Picena ad installarsi nella metà campo avversaria, con l’ARA che perde sicurezza e palloni preziosi. Così i rossoblu vanno di nuovo a segno con La Forgia, con trasformazione di Merli, poi Silvestri manca di un soffio un’altra marcatura. L’inerzia sembra ormai pendere dalla parte dei sambenedettesi, che mettono in mostra anche un’eccellente condizione atletica, ma la storia della partita ha ancora molto da raccontare.

Proprio allo scadere, una nuova ingenuità difensiva permette ai padroni di casa di accorciare le distanze e portarsi sul 10-12; dal susseguente calcio di rinvio, gli ospiti costruiscono l’azione che porta all’ultima meta del match, siglata da Sciocchetti e convertita da Merli. Può bastare così: Legio Picena che fa sua la gara per 10-19 e ci si rivede il prossimo anno. Partita double-face per il team rossoblu. Male il primo tempo (malissimo i primi 15 minuti) e molto bene la ripresa. squadra arruffona e lenta all’inizio, meglio organizzata ed in costante avanzamento nella seconda parte.

Formazione messa in campo quest’oggi dalla Legio Picena: La Forgia; Del Gatto (Palamara), Spinozzi, Sciocchetti, Bollettini Mirco; Silvestri, Merli; Chiarini; D’Erasmo (Bollettini Matteo), Dal Monte (Ruggeri); Cicconi, De Angelis, Silla.

Già da sabato i ragazzi si sono aggregati alle rappresentative regionali con le quali prenderanno parte a raduni e tornei. Prossimo evento in calendario, un torneo di beach rugby nella seconda parte del mese.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 102 volte, 1 oggi)