PORTO D’ASCOLI – Lunedì 30 maggio in via Alfortville 52 alle ore 21 verrà inaugurato il Centro d’ascolto Santissima Annunziata dal vescovo Carlo Bresciani. “Un nuovo segno positivo per la carità dopo la Casa dell’accoglienza della parrocchia di Cristo re” commenta Don Gianni Croci, direttore della Caritas diocesana.

Il modulo è di 15,40 metri per 5 e si compone di due zone per il deposito e la distribuzione di viveri e vestiario. L’idea nasce da Umberto Silenzi nel 2014. Nell’ aprile 2015 la Cei riconosce i contributi per una sola delle due strutture presentate. “Abbiamo così deciso di realizzare solamente l’edificio più grande” spiega l’architetto Simona Di Concetto che prosegue: “I costi sono stati abbattuti”.  I lavori si aggirano intorno ai 110 mila euro, 70 dei quali provengono dalla Cei, 30 dalla parrocchia e 10 sono materiale offerto.

L’obiettivo resta l’accoglienza. “La Chiesa è carità, non fa carità – spiega Don Gianni Croci – nell’anno della misericordia questo centro arriva come secondo segno giubilare dopo l’ambulatorio allestito presso la Caritas diocesana”. Nello stesso senso l’opinione di Don Anselmo Fulgenzi: “Amore è una delle parole più abusate oggi, per fare la carità serve soprattutto il coraggio”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 340 volte, 1 oggi)