SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Gli incassi derivanti dagli autovelox verranno usati per la manutenzione e la messa in sicurezza delle strade cittadine. Forza Italia recepisce l’invito di Simone Baldelli, primo firmatario di una mozione che impone agli enti locali il rispetto della norma prevista dal codice della strada.

“La legge c’è ma in molti non la rispettano – dice il vicepresidente della Camera, di passaggio a San Benedetto – spesso si usa quella somma per fare cassa. Di 8 mila comuni, appena 300 offrono una relazione dettagliata, gli altri non si sa cosa facciano. Sempre il codice ordina di destinare alla sicurezza pure il 50% delle altre contravvenzioni”.

Baldelli chiede pertanto a tutti i candidati sindaco di centrodestra un gesto di trasparenza verso i cittadini: “Spesso vengono usati come bancomat dalle amministrazioni. Un Comune deve essere amico e corretto. In Italia è pieno di città con arterie dissestate, che però vantano il record di multe. A Milano il dato è di 249 euro pro-capite all’anno, a Bologna di 141, a Firenze di 113”.

Pasqualino Piunti sposa in toto la linea, spiegando come sia doveroso restituire in opere pubbliche il denaro che i residenti versano in campo sanzionatorio.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 249 volte, 1 oggi)