SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Blitz delle Forze dell’Ordine. Agenti della Squadra Volante del Commissariato di Polizia di San Benedetto del Tronto, verso le 2 del 26 maggio, stavano transitando nel centralissimo corso Mazzini e hanno intercettato un’Alfa Romeo con tre persone a bordo che percorrevano la via con fare ritenuto sospetto. Gli individui alla vista della Polizia hanno cercato di dileguarsi nelle vie del centro.

Prontamente inseguiti e raggiunti sono stati bloccati e durante il successivo controllo, tutti sono risultati gravati da numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio e provenienti dalla regione Puglia. Uno di loro risultava anche sottoposto alla misura di prevenzione “Avviso Orale” emesso dal Questore della provincia di Foggia.

Sottoposti a perquisizione personale sono stati trovati in possesso di numerosi arnesi atto allo scasso come piedi di porco, seghe per metalli, chiavi svita bulloni modificate, grossi cacciavite e grimaldelli tanto da far pensare che si erano portati a San Benedetto per consumare azioni criminali.

Condotti presso gli uffici del Commissariato di San Benedetto del Tronto sono stati sottoposti a rilievi segnaletici e denunciati per concorso tra persone nel possesso di arnesi atto alla scasso.

Contestualmente è stata inoltrata proposta al Questore della Provincia di Ascoli Piceno per l’emanazione, nei loro confronti, del provvedimento di divieto di ritorno nel comune di San Benedetto del Tronto per tre anni.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.520 volte, 1 oggi)