SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è conclusa alle 23 la prima di una tre giorni di riprese in Piazza Sciocchetti. Al centro, come sempre, i misteri di “Scomparsa”, fiction di Raiuno che vedremo in onda nel marzo 2017 per sei settimane.

Mercoledì i ciak sono cominciati alle 15. Location principale il locale “Fronte del Porto”, dove Vanessa Incontrada e Giuseppe Zeno si sono ritrovati seduti attorno ad un tavolo. Dialoghi fitti e concitati, immortalati da diverse angolazioni sotto la guida del regista Fabrizio Costa.

A loro si è successivamente aggiunto Marco Cocci (divenuto celebre nel 1997 con “Ovosodo”), nel ruolo di un giornalista locale che indaga sulla sparizione di Camilla. Proprio lui, assieme a Federico Russo, ha concluso la giornata di lavorazione quando il sole era già tramontato.

E’ stata anche la prima volta dell’ex Ial trasformato in Commissariato di Polizia. Diverse le comparse utilizzate, tra agenti in divisa, altri in borghese e semplici passanti. Molti di loro sono stati ripescati tra i più di 500 partecipanti che si presentarono un anno fa ad Offida al casting di “Rimbocchiamoci le maniche”, fiction Mediaset, ma targata sempre Endemol.

Giovedì gli attori saranno sul set dalle 10 alle 18. Eccezionalmente, gli studenti dell’Alberghiero verranno fatti uscire in Piazza Caduti del Mare.

C’è da scommettere che, una volta lasciato l’istituto, molti ragazzini affolleranno i luoghi delle riprese. Oltre alla Incontrada e Zeno, a generare la ressa è soprattutto il cast giovanile composto da Russo, Eleonora Gaggero (accolta dalle fan in Stazione) e Saul Nanni. I tre sono stati pescati da un’altra serie di grande successo, “Alex & Co”, trasmessa da Disney Channel.

“Scomparsa” racconta la storia della psicologa Nora (Incontrada) che si trasferisce a San Benedetto con la figlia adolescente Camilla (Gaggero). Una sera quest’ultima si reca ad una festa assieme ad un’amica, ma le due ragazze non fanno ritorno a casa. Sul caso inizia ad indagare il Commissario Giovanni Nemi (Zeno), grazie al quale emergeranno verità celate ed errori del passato che porteranno a galla uno strano quadro.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.384 volte, 1 oggi)