GROTTAMMARE – Parte il programma di prevenzione che vede affiancati Comune, Save the children e Protezione civile. Il progetto prevede un’evacuazione simulata per tutte le scuole della città. “La Regione Marche e in particolare Grottammare sono state scelte come champion a livello nazionale per testare questi moduli organizzativi” illustra Raffaela Milano di Save the children.

Il piano di evacuazione dei singoli istituti si allaccerà con quello del Comune e da programma saranno impegnati quasi 18 volontari della protezione civile.

Tra le 9.45 e le 10 di domani il sindaco si recherà al Coc per dare l’allarme sismico simulato e in tutte le scuole partirà l’esercitazione. Circa 1500 bambini verranno convogliati nelle zone di raccolta prestabilite ed infine i tecnici simuleranno il controllo delle singole strutture.

Un progetto a misura di ragazzo. Stefania Renzulli della Protezione civile chiarisce: “Ci sono alcune attrezzature specifiche per bambini che verranno utilizzate in questa occasione”. “Con questo modulo riportiamo subito i giovani alla normalità” spiega il volontario Andrea Sebastiani. “I ragazzi conosceranno il piano – aggiunge il sindaco – e ne parleranno con i genitori”. Aggiungendo così l’obiettivo della consapevolezza a quello della sperimentazione.

La conoscenza è fondamentale. “Ogni città ha il proprio piano di emergenza ma il nostro è poco conosciuto ed è stato aggiornato di recente” chiarisce Piergallini. Dello stesso parere anche Angelo Sciapichetti assessore alla protezione civile che commenta: “Il piano funziona solo se i cittadini lo conoscono”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 362 volte, 1 oggi)