SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Con l’approssimarsi della stagione estiva, il Comandante della Capitaneria di porto, C.F. (CP) Gennaro Pappacena, ha tenuto, nella mattinata del 23 maggio, presso l’Auditorium Comunale “Tebaldini”, un incontro con tutti i soggetti che, a vario titolo, rivestono un ruolo centrale per la sicurezza in mare. In particolare erano presenti le Amministrazioni comunali facenti parte del Compartimento Marittimo di San Benedetto del Tronto, i rappresentanti delle Associazioni di categoria e degli stabilimenti balneari, le scuole di salvamento responsabili della formazione dei bagnini e i responsabili delle Cooperative di salvamento di San Benedetto del Tronto e Grottammare.

L’incontro, che anche quest’anno ha consentito di approfondire  e confrontarsi su diverse tematiche, è stato particolarmente importante nell’ottica del consolidamento del rapporto di collaborazione e sinergia che la locale Autorità Marittima persegue, da sempre, con enti e soggetti locali al fine di migliorare costantemente la conoscenza delle norme di sicurezza, nonché la collaborazione con l’organizzazione del salvamento, il quale costituisce il primo anello della catena del soccorso in mare.

Durante l’incontro, avvenuto in un clima di serena partecipazione da parte di tutti gli intervenuti, il Comandante Pappacena ha illustrato, quindi, le principali norme contenute nell’Ordinanza di Sicurezza Balneare, comprese le principali novità introdotte quest’anno, nonché sottolineato le importanti responsabilità che fanno capo a Comuni, stabilimenti e bagnini, nei rispettivi ambiti di competenza, quando si opera per la  salvaguardia della vita umana in mare.

Infine, il Comandante Pappacena, nell’esprimere la propria soddisfazione per la riuscita dell’incontro, non ha mancato di richiamare l’attenzione sul Numero per le Emergenze in mare della Guardia Costiera 1530, rinnovando la piena disponibilità dell’Autorità Marittima a costituire costante punto di riferimento per ogni esigenza dell’utenza balneare che dovesse emergere durante la stagione estiva, con particolare riferimento, ovviamente, alle problematiche connesse al servizio di salvamento.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 175 volte, 1 oggi)